Juventus, Agnelli: “A parti inveritite io sarei partito. Protocollo perfetto. 3-0? Meglio vincere sul campo”

| 04/10/2020 21:25

Juventus-Napoli è nel caos più totale: Andrea Agnelli, presidente dei bianconeri, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, per chiarire la situazione relativa alla gara e al Coronavirus.

juventus agnelli

(www.gettyimages.it)

Juventus, Agnelli parla della gara contro il Napoli

Che idea si è fatto di tutto quello che sta succedendo? Io non è che mi debba fare un’idea o non debba farmi un’idea. Intanto sono qui oggi perchè credo sia giusto e doveroso avere una nostra opinione. Parliamo di argomenti tecnici, quindi ho qui con me Luca Stefanini, che è il nostro responsabile sanitario. Credo che sia indispensabile fare un minimo di chiarezza perché abbiamo dei protocolli che sono molto chiari nelle situazioni come quelle che stiamo vivendo ed era anche prevedibile che sarebbe successo. Quindi che cosa succede se si abbia nel famoso gruppo squadra un caso di positività al Covid. In questo caso si applica il protocollo della FIGC per quanto riguarda le partite in Italia che rimanda ad una  circolare del ministero della Sanità che è stata approvata dal CTS“.

Dott. Stefanini: nuova nota CTS? “La nota del CTS non dice nulla di nuovo, rimanda alla circolare del Ministero della Salute. Nel momento in cui viene riscontrata una positività, deve crearsi immediatamente la bolla. Noi abbiamo richiamato tutti ieri e creato questa bolla, non appena saputo della positività dei due membri dello staff. Avendo rispettato tutti i passaggi, oggi possiamo giocare la partita. Non so se al Napoli sia successo o meno”.

Ci sono stati contatti tra lei e De Laurentiis?Ci siamo mandati un messaggio, e ho risposto che la Juventus si attiene ai regolamenti, come sempre. Il messaggio suo era la richiesta di rinviare la partita. Noi abbiamo norme e regolamenti come in qualsiasi altra industria e ci si deve attenere“.

Juventus-Napoli, ecco cosa sta succedendo

Juventus, Agnelli: “Protocollo perfetto”

Protocollo va rifatto?Non spetta a me dirlo. Se continuerà ad essere questo e sarà perfezionato ci atteremo a questo, altrimenti al prossimo. E’ evidente che nessun settore è immune al virus. Il protocollo viene scritto per come gestire eventuali positività. A me sembra ben fatto ma mi rimetto alle Autorità competenti. La salute e la sicurezza viene prima di tutto ma se vogliamo portare avanti gli eventi sportivi, bisogna attenersi ai regolamenti. Ad oggi ci atteniamo una volta ogni due giorni ai tamponi ed è ovvio che anche nei nostri gruppi qualcosa emerga, anche da asintomatici“.

A parti invertite avrebbe disatteso le indicazioni dell’ASL?Io sarei partito, ma non credo che la ASL avesse mai emesso quel comunicato. Se la ASL interviene significa che qualcosa è stato disatteso nel protocollo iniziale. A mio giudizio la ASL di Napoli non sarebbe dovuta intervenire se il Napoli avesse atteso a tutte le regole”.

Le dispiacerà vincere 3-0?Io preferisco vincere sempre sul campo.

Calciomercato Juventus, Agnelli cede Douglas Costa: le ultime

juventus

(www.gettyimages.it)

Agnelli sul mercato: “Non opero con il condizionale”

Chiesa?I miei sono i migliori giocatori che abbiamo a disposizione. L’ho detto nel 2010 e lo ripeto nel 2020. Non mi occupo di questa parte della società, dovete chiedere a Paratici“.

Chiesa e Kulusevski insieme?Non opero con il condizionale“.

Potrebbero interessarti anche

Calciomercato Milan, Massara allo scoperto: “Rudiger ci interessa”

Calciomercato Inter, “nuovo vecchio” nome per la fascia: le ultime


Continua a leggere