Coronavirus, Boris Johnson è stato trasferito in terapia intensiva

| 06/04/2020 22:30

Il Primo Ministro britannico Boris Johnson, colpito da coronavirus, è stato trasferito in terapia intensiva a causa del peggiorare delle sue condizioni.

Coronavirus news, peggiorano le condizioni di Johnson

Il Premier britannico era stato trovato positivo al covid-19 lo scorso 27 marzo e nella mattinata di oggi era stato trasferito in ospedale, ma il suo stato non era preoccupante. Nel pomeriggio invece c’è stata un’escalation che lo ha portato al cambio di reparto al St. Thomas Hospital. Durante la sua degenza, Johnson lascerà tutte le sue competenze al ministro degli Esteri Dominic Raab. Secondo fonti vicine a Downing Street, Johnson sarebbe in terapia intensiva ma non sottoposto a un ventilatore per l’ossigeno. Le sue frasi sull’immunità di gregge avevano creato un grande polverone in tutta la comunità internazionale, guadagnandosi anche attacchi dal mondo del calcio italiano.

Il giallo dietro il ricovero di Johnson

Mentre fonti ufficiali si affrettavano fino a ieri a ribadire come le condizioni del capo del governo inglese non fossero preoccupanti, ma le tempistiche del suo ricovero sono state sospette. Pare infatti che ieri sera sia avvenuto il trasferimento in ospedale, proprio durante il discorso della Regina Elisabetta, in quello che doveva essere un momento di speranza per tutta la nazione.

coronavirus test

 


Continua a leggere