Fiorentina, Boateng: “Il calcio è cambiato, non mi diverto più. Giovani? Sempre in ritardo”

| 29/12/2019 18:30

Fiorentina, parla Boateng: queste le sue dichiarazioni

Notizie Fiorentina Boateng| Kevin-Prince Boateng, attaccante della Fiorentina, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai taccuini della Bild. Tra i vari temi toccati soprattutto quello relativo all’evoluzione del mondo del calcio. Queste le sue dichiarazioni riportate dalla redazione di Calciomercato24.com.

Razzismo Calcio Boateng

Queste le parole di Kevin Prince Boateng

“Il calcio è solo business, noi siamo solo numeri, ormai questo sport non mi diverte più come una volta: se non giochi bene vieni sostituito, non c’è più fedeltà e questo è triste, davvero molto triste. Bisognerebbe fare un sondaggio tra i calciatori: quanti di loro sono contenti quando vanno ad allenarsi? Quanti si divertono? Per noi professionisti il calcio è un lavoro, siamo ben pagati, ma questo aumenta la pressione e di conseguenza non ci divertiamo in maniera smisurata come tutti pensano. Per quanto mi riguarda, ci sono momenti in cui mi diverto e altri meno, prima non era così: mi divertivo sempre, adesso invece è quasi il contratto.

Giovani? Alcuni di loro a 19 anni guidano già la loro Mercedes, non fanno molto per migliorarsi e nessun allenamento extra, vogliono tutto e subito e cercano tante scuse. Giocano alla PlayStation, guardano i social e sono gli ultimi ad arrivare agli allenamenti. Il calcio è cambiato, come le persone che ci sono dentro”.

fiorentina boateng


Continua a leggere