Mercato Inter Barella | Un ultimo sforzo con l’Empoli e il traguardo della Champions League potrebbe essere realtà. Per l’Inter l’ingresso diretto nella massima competizione europea porta in dote circa 63 milioni di euro: 50 garantiti dall’Uefa fra premi di partecipazione e market pool e bonus dagli sponsor per altri 13. Cifre immediatamente disponibili per il mercato. Mercato Inter Barella

Mercato Inter Barella

L’uscita dal settlement agreement farà il resto. Parte così l’operazione per garantire ad Antonio Conte una squadra all’altezza delle sue ambizioni. Sul piatto un mercato che, incassati i 30 milioni di plusvalenza necessari per restare in equilibrio di bilancio, può muoversi verso direttrici importanti. La più urgente riguarda il centrocampo dove una squadra come l’Inter non può schierare i soli Vecino e Brozovic. Il primo nome indicato dal nuovo tecnico per il settore è quello di Nicolò Barella. Vediamo i dettagli.

Trattativa con Giulini

Il nodo è il valore che il Cagliari assegna al giovane classe 1997 in procinto di disputare l’Europeo Under 21 organizzato da Italia e San Marino. Giulini chiede 60 milioni di euro. L’Inter ne offre 30, nel mezzo la forte, fortissima concorrenza della Roma che ha deciso di regalare a Gasperini una squadra quasi interamente composta da Under 23. L’Inter punta ad offrire 30-35 milioni più almeno due contropartite tecniche. Una da scegliere tra i primavera, l’altra, la più interessante corrisponde al profilo di Andrea Pinamonti che dopo l’ottima stagione a Frosinone non ha nessuna voglia di scendere in Serie B. Potrebbe essere la chiave giusta per arrivare all’accordo.