Milan, spunta il nome del proprietario del Monaco: il magnante russo Rybolovlev

Milan Rybolovlev

Milan Rybolovlev | “Il Milan tocca… il Fondo. La palla a Elliott: restare o vendere, Mr. Li gioca il jolly con un altro nome. Può non bastare“, scrivono sull’edizione odierna della Gazzetta dello Sport. Nelle ultime ore pare aver preso parecchia forza il nome di Rybolovlev, miliardario russo e proprietario del Monca, già accostato al club rossonero lo scorso marzo. Ora in scena restano il solito Commisso e il russo, il jolly che vorrebbe giocarsi Li oggi quando dovrà “costituirsi” da Elliott. Dopo i 32 milioni non versati oggi Li è tecnicamente in default e il Milan sta formalmente passando nelle mani di Elliott, che non vuole concedere deroghe e oggi farà scattare la procedura per subentrare a Mr. Li e rilevare il Milan.

Elliott in questi mesi ha sempre sottolineato di non aver mai puntato la pistola alla nuca di Li, soprassedendo anche sul fatto dei numerosi ritardi, rendendosi così disponibile a sostener il club, economicamente e davanti alla Uefa. Non è certamente una Onlus, dato che Elliott ha semplicemente tutelato il proprio investimento, su cui guadagnerà abbondanti interessi.

Due strade percorribili per Elliott

Ad Elliott ora restano due strade da precorrere: accettare, ovvero rientrare dell’intero debito con il club rossonero ( 32 milioni più 380 milioni, comprensivi di interessi, finanziati la scorsa primavera) e sparire di scena, oppure proseguire l’iter pere scure il pegno. Ovvero entrare in possesso del 99,97% del capitale azionario rossonero. Un iter che sarebbe veloce: due-tre giorni, massimo una settimana

Dal quartiere generale del fondo filtra pochissimo, ma il piatto della bilancia potrebbe pendere verso la seconda ipotesi. Cosa che non renderebbe vani gli sforzi di Mr. Li.

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui