Bergonzi: “Ecco cosa è successo dopo quel Napoli-Juve”

| 03/11/2018 11:30

Bergonzi: “Ecco cosa è successo dopo quel Napoli-Juve”

Mauro Bergonzi, ex arbitro e opinionista Mediaset, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Radio CRC:

Le parole di Bergonzi

“Napoli-Juve? Un direttore di gara sbaglia, è messo in conto. Ho dovuto ricominciare. Ho dovuto lavorare forte e sono tornato a grandi livelli. – Bergonzi assegnò un calcio di rigore dubbio a Marcelo Zalayeta – Ai miei tempi ci davano un foglio dove non potevamo arbitrare per motivi legati alla città o alla famiglia. Addirittura io non ho potuto allenare il Bologna, perché aveva uno sponsor sulla maglia di cui io sono dirigente generale. Pairetto non può allenare la Juve adesso? Non so come funziona al giorno d’oggi. Forse non ci lavora più o forse sarà cambiato di nuovo. Ai miei tempi si compilava questo questionario giustissimo. Io avevo dialogo con i giocatori? Si è vero, verissimo! Ero anche un po’ un precursore dell’arbitraggio un po’ più confidenziale. Rizzoli bandiera di questa atteggiamento? Siamo stati in tanti. Rizzoli ha fatto una carriera migliore della mia, ma siamo tutti dello stesso corso. Il calciatore così si sente rispettato. Tu devi dialogare con tutti i giocatori, il campione del mondo e quello che retrocede in serie B, passatemi il concetto. Sono tutti contenti in questo modo. Quanto mi piace fare il dirigente? Bellissimo. Sono stato già squalificato per un paio di giornate per proteste. Quando sei dall’altra parte non te ne rendi conto”.


Continua a leggere