Ultime Roma, Di Francesco: “Kolarov non convocato, gioca Pellegrini. Non manderemo in prestito Schick”

Ultime Roma Di Francesco | Eusebio Di Francesco, tecnico della Roma, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara con l’Empoli. Ecco le sue dichiarazioni: “Tutte le partite sono un banco di prova. I nostri avversari sono in salute e meriterebbero più punti in classifica. Tra le cosiddette piccole sono la squadra che gioca bene e ha molto possesso palla. Complimenti ad Andreazzoli. Per me sarà un piacere tornare a Empoli e salutare un amico come Nicola Caccia”.

Su Kolarov: “Domani giocherà Luca Pellegrini dal primo minuto. Kolarov non sarà convocato, non camminava neanche stamattina e questo ci fa capire quanto abbia stretto i denti nell’ultimo periodo. Gli faccio i miei complimenti”.

Sulle ultime partite: “Siamo in crescita, facciamo passi avanti anche come mentalità e non dobbiamo adesso rilassarci”.

Sulla difesa: “Gli unici sicuri sono Pellegrini e Manolas. Ho un dubbio tra Florenzi e Santon e anche per chi sarà il centrale di sinistra. Deciderà domani, ancora non ho certezze in questo senso”.

Sulla formazione: “A centrocampo confermato Lorenzo Pellegrini e ci sarà anche Nzonzi. Vediamo come sta De Rossi, altrimenti ci sarà Cristante. In attacco Dzeko giocvherà sicuramente, gli esterni li devo ancora decidere. Coric? Sta migliorando, arriverà anche il suo momento. Daniele oggi si è allenato, se sarà al 100% partirà dal 1′”.

Su Karsdorp e Schick: “Il terzino viene da un infortunio e deve crescere ancora, abbiamo tanti terzini. Patrik ha alternato cose buone ad altre meno buone ma anche per lui sono sicuro che continuerà a migliorare”.

Se Schick sta perdendo tempo alla Roma: “Siamo a ottobre, non pensiamo di mandarlo a giocare altrove. Vogliamo sfruttarlo al meglio e puntare sulle sue qualità. Se pensiamo a cosa dicevamo di Lorenzo Pellegrini alcune settimane fa e cosa stiamo invece dicendo oggi ci accorgiamo che serve equilibrio. Quando arriverà il momento di Patrick vedremo un giocatore veramente forte”.

Se la sosta è positiva: “Sì, recupereremo tante energie sia fisiche che mentali. È importante staccare, a volte vedersi tutti i giorni non aiuta. Prima però dobbiamo affrontare una gara difficilissima come quella di domani. Vogliamo continuare a salire in classifica”.

Sull’avversario: “L’Empoli ha grande capacità di andare in verticale, sono bravi ad aggredire e parliamo di una squadra organizzata che ha ottime idee. Abbiamo preso le giuste precauzioni per difenderci ma anche e soprattutto per attaccare. Vogliamo andare a Empoli per fare la partita e dominare la gara”.

Se Kolarov andrà in nazionale: “Non ho sentito nessuno. Credo che debba andare perché alle convocazioni si risponde ma difficilmente potrà giocare. Ripeto, oggi non camminava neanche e faremo di tutto perché possa tornare il prima possibile a Trigoria”.