Napoli-Sassuolo, Gattuso: “Vittoria meritata, stiamo diventando squadra”

| 26/07/2020 00:13

Al termine del match tra Napoli e Sassuolo, Gennaro Gattuso ha analizzato la vittoria dei suoi ai microfoni di DAZN.

gattuso

Napoli-Sassuolo, Gattuso: “Vittoria ampiamente meritata”

Vincendo contro il Sassuolo, il Napoli si è assicurato il settimo posto in classifica e resta in lotta con Milan e Roma per quinta e sesta posizione. Gennaro Gattuso, tecnico del Napoli, ha parlato della vittoria di questa sera e si è soffermato anche sul mercato.

“E’ una partita che nel primo tempo doveva finire con due o tre gol di scarto e non mi piace che non si concretizza, sono amareggiato. Questa è una squadra che porta sistematicamente cinque o sei uomini sottoporta ed è normale che le cose durante la gara possono cambiare. A Parma, per esempio, nel primo tempo abbiamo fatto schifo”.

Partita da 50 e 50? “Non è stata una partita da 50 e 50, altrimenti significa che dalla panchina ho visto un’altra partita. I fuorigioco sono parte del gioco, non hanno fatto nemmeno un gol. Non mi sta bene dire che abbiamo giocato alla pari, siamo stati molto superiori”.

Cosa va migliorato?Bisogna giocare con la testa per 95′. Bisogna diventare una squadra pensante, palleggiare non è semplice. Certe volte al primo errore cominciamo a muoverci meno e a rischiare di pù“.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NEWS DI MERCATO

Gattuso sul Barcellona

“Fabian ha sbagliato tanto ma ci sta. Quest’anno abbiamo fatto tre campionati e non uno. Oggi ho lasciato a riposo Mario Rui perché aveva bisogno di riposo e prossimamente lo farò anche con gli altri”.

Lobotka e Demme molto diversi: stai studiando per il Barcellona?Demme dà equilibrio, Lobotka sa palleggiare di più. Abbiamo scelto di comprare entrambi perché conoscevamo le qualità. Non eravamo una squadra, adesso a tratti lo siamo“.

Quali sono gli elementi positivi da cui ripartire?Sono contento della prestazione, per questo sono più ferrigno con voi. Il Sassuolo ha fatto bene contro tutte le grandi, ha fatto molto bene grazie al suo allentore. Dopo Parma ho chiesto ai miei di alzare l’asticella perché tra due settimane possiamo scrivere la storia. La città non aiuta, però. Ci sono tante isole, le barche, il sole e il caldo e non è facile restare concentrati in questi mesi particolari. Ogni tanto abbiamo spento la luce, abbiamo messo poco veleno in campo che oggi però abbiamo messo“.

Sassuolo più in forma del Barcellona?Il problema è che il Barcellona ne ha uno che prende palla, ne salta dieci e mette la palla sotto il set. Come dissi all’andata: ‘Siamo muro e muro con l’ospedale’“.

Potrebbero interessarti anche

Calciomercato Juventus, colpo a centrocampo dalla Premier League

Mercato Inter, Marotta spiega la verità sull’affare Messi


Continua a leggere