Ranieri dopo Sassuolo-Roma: “De Rossi merita una festa. Champions? Servirà tempo per tornarci”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:06

Claudio Ranieri è intervenuto ai microfoni di Sky dopo SassuoloRoma, parlando della mancata qualificazione in Champions e dell’affare De Rossi.

Sassuolo-Roma, Ranieri in diretta a Sky

La Roma ha pareggiato col Sassuolo, dicendo virtualmente addio alla prossima Champions League. Di questo a tanto altro ha parlato il tecnico Claudio Ranieri a Sky, ecco quanto raccolto dalla nostra redazione: “La squadra deve essere più cinica si dice, io dico anche un po’ di fortuna in più, con tutte le azioni create non abbiamo vinto, pazienza. Situazione Roma? Non so come se ne può uscire, domenica mi piacerebbe ci sia la festa per Daniele. Credo che un ragazzo entrato a 11 anni a Roma meriti questo, non faccio appelli o consigli, dico che dobbiamo stare vicino a De Rossi in questo momento. Romani nella Roma? Bisogna essere professionisti, dare sempre tutto se stessi, i romani sentono molto la partita, ho dovuto sostituire Totti o De Rossi nei derby, i tifosi giallorossi sono viscerali, e quando uno è romano vuole dare quel qualcosa in più. Ci sono giocatori diversi da altri e certe cose vanno gestite in un certo modo. Credo che si sia creato nello spogliatoio, dopo che sono partiti giocatori importanti, un sentimento inconscio, dove i giocatori esperti non hanno più trovato i punti di riferimento e forse non hanno aiutato i ragazzi che sono arrivati per sostituire i partiti. Credo che Eusebio abbia fatto grandi cose, ma ho trovato una squadra giù moralmente. E con delle idee, magari diverse dalle mie, volevano pressare sempre alti, oggi lo abbiamo fatto con il Sassuolo e lo facemmo con la Juventus. Il mio lavoro qui è stato dare autostima a chi ce l’aveva sotto i tacchi. Da dove si riparte? Deve saperlo la società, c’è un buon gruppo di giocatori, ci sarà un summit, non credo che pronti via potrà lottare per la Champions, servirà arrivare stabilmente tra i primi e quando tutto funzionerà si potrà puntare di nuovo alla Champions”.