DAZN: cos’è, come vederlo gratis, quanto costa la Serie A in streaming (legale)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:38

dazn streaming gratis

DAZN ha fatto il suo esordio in Serie A a partire dalla stagione 2018/2019, trasmettendo partite in streaming e tramite app

DAZN | Da quest’anno è cambiato il modo di seguire la Serie A per tantissimi tifosi: scomparso Mediaset Premium, le partite del campionato italiano saranno trasmesse, oltre che dalla “vecchia” Sky, anche dalla piattaforma online per lo streaming del gruppo Perform, che ha deciso di emulare in Italia quanto fatto per NFL, NHL, Liga, Bundesliga e molte altre serie professionistiche. Per quanto riguarda il Bel Paese, oltre alla Serie A, DAZN può vantare un’esclusiva pressoché totale sulle partite di Serie B.

Cos’è e come funziona

Il concetto è semplice: se Netflix ha funzionato con i film e i telefilm, perché non riproporre lo stesso concetto per le partite? Via cavo, parabola e antenna: l’utente potrà guardare qualsiasi contenuto in streaming, live oppure on demand, semplicemente inserendo le proprie credenziali di registrazione e dotando il proprio smartphone o smart tv dell’app DAZN. Da pc, basterà andare su dazn.it per poter iniziare a guardare contenuti in streaming. Anche i tablet di Amazon e le console di ultima generazione supportano DAZN: sarà possibile assistere alle partite di Serie A anche grazie alla propria Xbox One o PS4.

Come installarlo

Basta andare sullo store del proprio dispositivo e scaricare l’applicazione. Occhio che se è disponibile praticamente per tutti cellulari (visto che è disponibile sia su App Store di IOS che su Play Store di Android), altrettanto non è scontato per tutti i modelli di smart tv: solo quelli di ultima generazione lo supportano, il resto riceverà aggiornamenti col passare del tempo. Una volta scaricata l’app, occorre registrare un indirizzo mail e comunicare un metodo di pagamento (carta di credito, carta prepagata) per cominciare la visione di DAZN.

Quanto costa: il primo mese è gratis

Nove euro e novanta al mese: 9,90 € al mese, per essere più chiari. La volontà di Perform è quella di attaccare il mercato con delle cifre competitive. In realtà, il primo mese di DAZN è gratis: dopo aver registrato email e metodo di pagamento, è possibile guardare i contenuti in streaming gratuitamente, salvo poi pagare la quota mensile a partire dal secondo mese. In realtà, DAZN offre anche varie partnership commerciali: per i clienti TIM ad esempio, sono previsti altri mesi gratuiti in relazione alla permanenza come clienti dell’operatore telefonico.

DAZN + Sky: Sky Q

Coloro i quali sono già abbonati Sky potranno usufruire dei contenuti DAZN anche tramite il proprio abbonamento. Si tratta del servizio Sky Q, che consiste in un nuovo decoder progettato dall’emittente satellitare e che consente oltre a diversi servizi e funzionalità, la visione delle partite esclusiva di DAZN tramite il pagamento di 7,99 € al mese se abbonati da più di un anno, altrimenti 9,99 €.

Unico problema: velocità dello streaming

A più di 3 mesi dal lancio, è possibile tracciare un bilancio. Se infatti le prime partite hanno scatenato una serie infinita di proteste, fino ad arrivare al vero e proprio per il ritardo accumulato nella trasmissione degli eventi, a volte anche di 1 o 2 minuti rispetto a quanto accadeva in campo. Una serie di interventi hanno regolato in meglio il servizio, ma resta l’assunto che senza una connessione ottimale (magari in fibra ottica) DAZN non sarà esente da critiche.