Atalanta, Gasperini: “Gara difficile, errore mio con il Napoli”

| 20/10/2020 22:00

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha parlato prima della gara di domani in Champions League in programma alla MCH Arena contro il Midtjylland.

Intervista a Gasperini prima del Midtjylland

L’Atalanta di Gasperini torna in Champions League  dopo la straordinaria cavalcata della scorsa stagione che ha portato la formazione di Bergamo ad un passo dalle semifinali prima dell’uscita di scena per mano del Paris Saint Germain nei minuti finali dei quarti. Gomez e compagni domani torneranno in campo nella massima competizione europea. Prima della gara, Gasperini ha parlato della partita in programma domani nel corso di un’intervista concessa a Sky Sport:

 

“Sarà una partita difficile. Loro sicuramente avranno grande entusiasmo visto che come noi lo scorso anno sono alla prima partecipazione a questa competizione, ma anche noi non saremo da meno. Abbiamo l’obbligo di partire nel migliore dei modi e portare a casa i primi tre punti”.

(www.gettyimages.it)

Gasperini sulla sconfitta di Napoli

Il tecnico Gasperini ha poi parlato della fragorosa sconfitta contro il Napoli del San Paolo per 4-1 nella quale la sua formazione nel primo tempo sembrava non esser scesa in campo:

“Non abbiamo preparato la partita nel migliore dei modi. Tra nazionali e altri problemi per noi non posso dire che è stata una settimana di lavoro semplice, ma il primo responsabile penso che sia io. Non siamo entrati in campo con la voglia e l’atteggiamento giusto, i gol li abbiamo presi per diversi morivi, tra questi tanta disattenzione nostra che da lontano ha fatto sembrare la partita ancora più brutta di quello che in realtà è stata”.

Gasperini

Gasperini sulle aspettati ve in Champions League

Il tecnico ha poi parlato del percorso che attende i nerazzurri in questa Champions League:

“Dobbiamo subito voltare pagina, certe sconfitte possono anche far crescere e spero migliorare ancora una volta. E’ stata una giornata storta ma così come quando si perde anche quando si vince la testa deva andare alla partita che viene dopo, noi ora pensiamo e siamo concentrati solo sulla partita successiva. Abbiamo la Champions League, una competizione meravigliosa, dobbiamo ripartire vincendo la partita di che domani andremo ad affrontare che non sarà semplice come pensate”.atalanta


Continua a leggere