Inzaghi dopo Roma-Benevento: “Risultato bugiardo! Ma perché non andare al VAR?”

| 18/10/2020 23:40

Inzaghi nel post-partita di Roma-Benevento

Ha parlato al margine della sconfitta in Roma-Benevento, il tecnico delle streghe, Filippo Inzaghi. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky Sport nel post-partita.

CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS DI ROMA-BENEVENTO

Le parole di “Pippo” Inzaghi

“Risultato pesante, ma la squadra è stata molto brava perché abbiamo giocato alla pari fino al 70esimo. La squadra in contropiede rischia qualcosa, ed è un risultato bugiardo. Mi tengo la prestazione, faremo bene se avremo questa voglia. Per me è una grande soddisfazione. Siamo probabilmente inesperti, questo è da mettere in preventivo, ma giochiamo con mentalità e voglia all’Olimpico, per me questo vuole dire tanto. Dobbiamo avere questo spirito per salvarci”.

“Possiamo migliore sulle ingenuità, ma su questo cresceremo. Mi riferisco al rigore. Poi un’altra cosa, io non capisco, perché non vanno a rivedere l’intervento di Montipò? Il VAR è messo lì appositamente. Sinceramente non capisco cosa deve fare il portiere, non è mai rigore. Ma anche quello che hanno dato a noi, devo essere onesto, sono abbastanza simili i due episodi”. 

Inzaghi sul suo passato: “Spesso si ricordano le esperienze negative, come quelle al Bologna o al Milan. E’ facile ricordare quelle esperienze e magari non il Venezia, tanto per dirne una. Io voglio solo applicare ai miei ragazzi una mentalità importante, servirà averla per salvarsi. Oggi abbiamo fatto bene, teniamoci la prestazione, poi è chiaro che qualcosa devi concedere con giocatori così forti come quelli della Roma. Molte squadre sono più forti di noi, dobbiamo essere più bravi sul campo”.

Sull’amico Ibrahimovic: “A me non sorprende. Io ho smesso a quell’età, lui no. Sono contento, perché fa faville. Dopo quello che ha avuto, è un bel messaggio da parte sua. E’ guarito benissimo, lo avete visto. Tutto quello che stiamo vivendo è tremendo, veramente triste giocare così, in questi stadi semi-vuoti. Non vediamo l’ora di ritornare alla normalità”. 

(www.gettyimages.it)


Continua a leggere