Serie A, arriva la bomba dall’OMS: “Protocollo va rivisto, intervenga la FIFA”

| 11/10/2020 14:20

La Serie A sta vivendo giornate molto particolari circa i nuovi casi da Coronavirus che hanno iniziato ad investire anche il calcio italiano. Dopo il focolaio Genoa e le polemiche derivate (e ancora non risolte) su Juventus-Napoli, il calcio italiano si sta chiedendo se è il caso di continuare con le regole attuali o se andrà cambiato qualcosa.

serie a

(www.gettyimages.it)

Coronavirus Serie A, altri casi: è allarme

Intanto in Serie A continuano ad emergere casi di positività in ogni angolo. Negli ultimi giorni anche Inter, Milan e Udinese hanno iniziato a fare i conti con casi sempre maggiori di Covid-19. Nella giornata di oggi, poi, è toccato al Verona trovare un calciatore positivo e la Serie A vive momenti di preoccupazione per un nuovo, importante, stop al campionato. La domanda che più di tutte sta circolando negli ambienti del calcio italiano è quella che riguarda il protocollo attualmente in essere. E’ giusto o no? Basta così com’è o va cambiato?

Coronavirus Serie A, anche Young positivo: Inter nel panico

Coronavirus Serie A, interviene l’OMS: “Protocollo va rivisto”

Ranieri Guerra, vicedirettore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), alla Gazzetta dello Sport, ha risposto a domande relative al Coronavirus e alla Serie A. Sul protocollo, soprattutto, secondo Guerra ci sarebbero da fare alcuni cambiamenti.

“Il problema è conoscere ciò che succede negli altri paesi. E’ una domanda a cui non ho avuto mai risposta. Sarebbe auspicabile che la FIFA producesse un protocollo comune. Anche se le situazioni cambiano da paese a paese. Il protocollo com’è ora va adeguato, bisogna essere flessibili e adattarsi alle situazioni del momento”.

Serie A, nuovo protocollo in arrivo? Le ultimissime

OMS, Guerra: “Bolla NBA? Non ci sono le strutture”

Un’altra possibilità, per il calcio italiano, sarebbe quella di riunire le squadre in una bolla sicura in cui continuare il campionato: così come succede in NBA. A questa domanda, ha risposto Ranieri Guerra, facendo eclissare la possibilità.

Bolla tipo NBA?Deve proporla il calcio. Mesi fa si disse che non tutte le squadre avevano strutture adeguate per attuarla.

Potrebbe interessarti anche

Calciomercato Juventus, Haaland è il colpo da 100 milioni

Milan, Ibrahimovic mette il derby nel mirino: le ultime


Continua a leggere