Atalanta, che tegola per Gasperini! Grave infortunio: si opera

| 06/10/2020 15:59

Il tecnico degli orobici, Gian Piero Gasperini, non potrà contare su un suo uomo di fiducia. Il calciatore, infatti, dovrà operarsi e starà fuori a lungo.

Mattia Caldara

Mattia Caldara (Getty Images)

Atalanta, infortunio per Caldara. Rischia 3 mesi di stop

Bruttissima notizia per l’Atalanta e per Gasperini. Il difensore della Nazionale, Mattia Caldara, dovrà operarsi. E’ rimasto infortunato al tendine rotuleo sinistro e ne avrà almeno per 90 giorni. Non si tratta del primo infortunio per il calciatore. Da considerare, inoltre, che dal 2018 al 2020 ha disputato solamente 20 partite (18 con la maglia nerazzurra e 2 con quelle del Milan). Due anni fa, quando militava nei rossoneri, ha rimediato la rottura del legamento crociato sinistro dopo la prima gara da titolare in Coppa Italia contro la Lazio. In questa stagione era sceso solamente nella gara di esordio in campionato contro il Torino, in trasferta. Nella giornata di domani Caldara deciderà quando vorrà effettuare l’operazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Atalanta, niente addio: rinnovo per l’attaccante

Non si tratta del primo infortunio per il difensore

Già in passato ha avuto a che fare con seri infortuni che ne hanno condizionato parecchio la sua carriera da calciatore. Stiramenti muscolari, problemi alla schiena, lacerazione parziale al tendine d’Achille e rottura del crociato. Davvero sfortunato il centrale nativo di Bergamo. Molto probabilmente non verrà inserito nella lista Champions League da consegnare. Al suo posto l’allenatore inserirà il croato, classe 2000, Bosko Sutalo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Atalanta, ufficiale la cessione di Traorè

Mattia Caldara (Getty Images)

Mattia Caldara (Getty Images)

Intanto Lippi inserisce l’Atalanta come prossima pretendente al titolo

I complimenti, si sa, fanno sempre piacere. Ma quando arrivano da un certo Marcello Lippi allora valgono il doppio. L’ex commissario tecnico della Nazionale, dopo aver concluso la sua esperienza come allenatore della prima squadra cinese, ha rilasciato un’intervista alla ‘Gazzetta dello Sport’ dove ha parlato proprio dei bergamaschi. Ecco le sue dichiarazioni: “La Juventus rimane ancora la favorita per la conquista della Serie A, ma il gap è molto diminuito. Ci sono molte squadre che possono dire la propria e l’Atalanta è una di queste. Champions? Non è un ostacolo, anzi è esattamente il contrario. Ricordiamo che nella passata stagione sono stati ad un passo dalle semifinali e hanno perso solo negli ultimi minuti contro il Paris Saint Germain che ha superato il turno in maniera molto fortunata“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Atalanta, Toloi annuncia di essere positivo al Coronavirus: “Sto bene

 


Continua a leggere