Serie A, cosa ci lascia la terza giornata – FOCUS CM24

| 05/10/2020 19:30

La terza giornata di Serie A si è conclusa. E come le precedenti ha lasciato tanti argomenti di cui parlare, di campo e non. Se l’Atalanta di Gasperini continua a stupire e a reggere un ritmo impressionante, il Milan insegue senza troppi affanni e i due club si prendono la vetta della classifica. A seguire, a ruota libera, c’è il bellissimo Sassuolo di Roberto De Zerbi e la “zoppicante” Inter di Antonio Conte. Per questa giornata, però, la scena è stata presa completamente da Juventus-Napoli.

juventus allianz stadium

(www.gettyimages.it)

Serie A, cosa ci lascia la terza giornata?

A questa domanda si potrebbe rispondere con una sola parola: il vuoto. Il vuoto per le regole scritte che, però, non sono completamente conformi alla situazione Covid-19 per come la sta vivendo oggi l’Italia. Vuoto, com’è rimasto l’Allianz Stadium che avrebbe dovuto ospitare un big match di altissimo livello tra Juventus e Napoli, cosa mai accaduta. E il motivo è da ricercarsi nella situazione sanitaria italiana che ha impedito al Napoli di viaggiare verso Torino, dopo la positività di due calciatori azzurri al Coronavirus. Vuoto e poi caos: quello generato dalla non partita di Torino; quello che sarà generato dai prossimi giorni, dalla decisione del Giudice Sportivo al possibile ricorso al TAR del Napoli per non perdere la partita a tavolino e 1 punto in classifica.

Juventus, le parole di Agnelli dopo l’annullamento della gara

Serie A, Atalanta e Milan volano

La domenica di Serie A, però, ci ha lasciato anche ammirare la maestosità dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini che, di partita in partita, si sta confermando tra le big del campionato italiano. I nerazzurri di Bergamo hanno messo in fila un’altra di spessore e spettacolo. Questa volta sono stati 5 i gol messi a segno, 1 in più delle prime due partite. 13 gol in 3 partite, per un totale di 9 punti su 9 e il primo posto in classifica. La vetta, però, non è da gustare in solitaria, perché a 9 punti c’è anche il Milan di Stefano Pioli, vincente nella gara contro lo Spezia con un’altra prova di qualità e carattere anche senza Zlatan Ibrahimovic, vero faro della squadra. I rossoneri, dopo essersi qualificati per l’Europa League, seppur a fatica, ora avranno la strada spianata davanti per puntare alla miglior stagione possibile.

atalanta

(www.gettyimages.it)

Il Sassuolo diverte, l’Inter arranca

Il weekend calcistico, inoltre, ci ha fornito anche un quadro più preciso sulle altre squadre di Serie A. La sorpresa, che sorpresa forse più non è, riguarda il Sassuolo di Roberto De Zerbi che continua a macinare prestazioni stratosferiche e punti. Il terzo posto in classifica è la ciliegina sulla torta di un inizio stagione a dir poco fantastico. Lazio-Inter, invece, non è stata scoppiettante come ci si aspettava, non ha dato quel quid in più alla domenica di Serie A, trasformandosi, invece, in una gara molto tattica e in una battaglia per non perdere, anche se a perdere è stato lo spettacolo.

Molto bene, invece, il Benevento di Pippo Inzaghi che continua a vincere e ad offrire prestazioni di qualità, che fanno pensare ad un campionato tranquillo. Vince, per la prima volta, anche il Parma di Liverani che batte il Verona di Juric e guadagna i primi tre punti in classifica. Seconda sconfitta consecutiva, invece, per la Fiorentina di Beppe Iachini che inizia a preoccupare i propri tifosi. Prima vittoria, infine, anche per la Roma di Paulo Fonseca, che ha battuto l’Udinese di Gotti, pur soffrendo fino all’ultimo respiro.

A cura di Salvatore Amoroso.

Potrebbero interessarti anche

CALCIOMERCATO – SEGUI TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Calciomercato Juventus, UFFICIALE l’acquisto di Chiesa: i dettagli


Continua a leggere