Milan-Spezia, Italiano: “Il risultato era evitabile”

| 04/10/2020 21:59

Dopo la prima storica vittoria in Serie A contro l’Udinese, lo Spezia rimedia rimedia un pesante 3-0 a San Siro contro il Milan. Al termine della sfida, l’allenatore dei liguri, Italiano, ha parlato in conferenza stampa.

Milan-Spezia, le parole di Italiano

Queste le parole di Italiano: “Abbiamo fatto soffrire il Milan, siamo rimasti in partita per lunghi tratti. Poi siamo calati e loro ne hanno approfittato. Il risultato era evitabile. Vedo il bicchiere mezzo pieno, durante la sosta lavoreremo per crescere e migliorare”. Le dichiarazioni esprimono da un lato l’amarezza del tecnico dei liguri per la sconfitta, dall’altro la fiducia per i prossimi impegni.

LEGGI ANCHE >>>Milan-Spezia, Pioli: “Spero di avere Ibra disponibile per il derby”

Vincenzo Italiano

(www.gettyimageBachecas.it)

Spezia, Italiano: “Galabinov è stato fermato da un infortunio muscolare”

L’allenatore dei liguri si è poi soffermato sui singoli: “Galabinov era partito bene, poi è stato costretto a lasciare il campo per un infortunio muscolare. Non conosco i tempi di recupero”. Al suo posto è entrato Piccoli:Si è impegnato molto. Nella nostra rosa ci sono molti ragazzi dotati di grande qualità che sono destinati a un grande futuro. Siamo consapevoli delle difficoltà, ma cresceremo”. 

www.gettyimages.it

Italiano, dunque, ha voluto proteggere la sua squadra, che durante la sosta lavorerà per affrontare al meglio, la prossima sfida  in casa del 18 ottobre (ore 15:00) contro la Fiorentina. Un nuovo esame per la neopromossa, che nelle prime tre sfide ha conquistato 3 punti. L’obiettivo, è quello di invertire la tendenza negativa, ma non sarà facile contro i toscani.

Milan-Spezia, la sintesi del match

La gara nel primo tempo è stata equilibrata nel punteggio, nonostante fossero i padroni di casa a fare la partita, sfiorando il vantaggio in un paio di occasioni. Nel secondo tempo però, con la rete di Leao, i liguri si sono sciolti fino al punteggio di 3-0 con cui l’incontro è terminato. A scrivere il proprio nome sul tabellino sono stati Theo Hernandez, autore di una cavalcata palla al piede conclusa da un sinistro a incrociare all’angolino, e ancora una volta Rafael Leao, bravo a capitalizzare un assist di testa di Kessie.


Continua a leggere