Juventus-Napoli, il Cts: “Responsabilità è della Asl competente”

| 04/10/2020 21:40

Juventus-Napoli, gara valevole per la terza giornata di campionato di Serie A non si disputerà. Il Cts ha appena comunicato una nota ufficiale. Di seguito le dichiarazioni del Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora.

(www.gettyimages.it)

Il comunicato ufficiale del Cts

Pochi minuti fa il Comitato Tecnico Scientifico, tramite l’Ansa, ha comunicato una nota ufficiale. Ecco quanto scritto: “Il CTS, a proposito del caso dei calciatori positivi al contagio del virus SARS-coV2, richiama gli obblighi di legge sanciti per il contenimento del contagio dal virus e ribadisce che le responsabilità dell’Autorità Sanitaria Locale competente e, per quanto di competenza, del medico sociale per i calciatori e del medico competente per gli altri lavoratori“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus-Napoli, la lettera di De Laurentiis: “Non potevamo partire, la ASL…”

Le parole del Ministro Vincenzo Spadafora

Poche ore prima della partita anche il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha voluto dire la sua in merito al match tra bianconeri ed azzurri che si sarebbe dovuto disputare questa sera all’Allianz Staidum. Ecco quanto dichiarato: “La vicenda Juventus-Napoli ci fa capire che bisogna stare sempre attenti ed essere prudenti, sappiamo tutti che l’Italia ne ha assolutamente bisogno. Il protocollo che è stato emanato dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio e che è stato convalidato dal Comitato Tecnico Scientifico hanno provato chiarire e a mettere al sicuro il calcio italiano per poter ripartire. Non possiamo far finta di niente che nelle ultime settimane la situazione è peggiorata notevolemente. Anche il mondo del calcio ne sta soffrendo. Ed è per questo che bisogna chiarire che le Autorità sanitarie locali devono essere responsabili e agire di conseguenza“.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Napoli, si gioca o sarà rinvio? La Juve annuncia la propria formazione – LIVE

Juventus-Napoli (Getty Images)

Possibile sconfitta a tavolino per gli azzurri

Molto probabile la sconfitta a tavolino per il Napoli. Una volta confermato ciò il club di Aurelio De Laurentiis è pronto a fare ricorso e addirittura vincerlo. Proprio perché nelle regole imposte, qualche giorno fa, dalla Lega c’è scritto: “Fatti salvi i provvedimenti delle autorità statali e locali. Il Ministro della Salute avrebbe chiarito che su isolamento decidono le Asl. Di conseguenza il numero uno azzurro non poteva che adeguarsi“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus-Napoli: accordo De Laurentiis-De Luca, ecco la verità

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Napoli, clamorosa decisione della Lega: “La partita resta in programma


Continua a leggere