Juventus, Agnelli: “Ora la sicurezza dei conti è la priorità”

| 22/09/2020 22:29

Andrea Agnelli, numero uno della Juventus, ha parlato nel corso di una lettera inviata ai soci.

Juventus, Agnelli spaventa i tifosi?

“Il dibattito calcistico tende a consumare rapidamente ogni notizia, ogni partita, ogni stagione, ma mi preme sottolinere come una striscia lunghissima di successi non ha precedenti nelle grandi leghe europee (Serie A, Premier League, La Liga, Bundesliga e Ligue1). La Juventus sta scrivendo un nuovo record e questo resterà nella storia del calcio, un record che potrà essere valutato compiutamente solo il futuro quando la cronaca diventerà storia . Il traguardo del decimo scudetto consecutivo è una vetta da scalare e non un dato scontato, a noi resta il desiderio di giocare per vincere ogni competizione nella quale andiamo in campo”.juventus bilancio

Agnelli sugli obiettivi

“In questa lettera voglio fare una sintesi del 19-20, da poco conclusa: non la dimenticheremo per gli eventi inaspettati e dolorosi che l’hanno contraddistinta. Il Covid-19 ha avuto un impatto terribile ed è stato colpito anche il calcio. Il nostro settore è  tra quelli che hanno subito maggiormente l’impatto della crisi, sotto ogni piano.

Voglio dire grazie anche ai calciatori, chiamati a una nuova preparazione e a giocare in condizioni surreali per riportare speranza e gioia a chi fa del nostro sport il più bello sport del mondo: i Tifosi! Vorrei qui ringraziare i nostri giocatori che, insieme con lo staff tecnico hanno fatto vedere quanto sono legati alla Juve, vorrei ringraziare tutte le donne e gli uomini della Juventus, capaci di adattarsi rapidamente al nuovo contesto lavorativo; i nostri partner, che hanno condiviso con noi tante difficoltà. Inoltre, vorrei ringraziare le istituzioni nazionali e internazionali, sportive e non, le cui decisioni hanno fatto in modo di finire la stagione. A tutti loro va il mio più sentito grazie”.juventus bilancio

Agnelli sulla pandemia

Le scadenze contabili ora devono anche considerare quanto accaduto con il Covid-19, i drastici tagli (temporanei o definitivi) su alcune voci di ricavo o la riduzione di alcuni costi, in larga parte temporanei. Esse segnano una linea di demarcazione temporale che consegna l’esercizio 2019-2020 agli archivi. E alla fine se ne trae un  chiaroscuro di complessa interpretazione”.Notizie Juventus, Agnelli


Continua a leggere