Roma, Fonseca già in bilico: spunta Sarri

| 08/09/2020 19:59

La Roma potrebbe presto cambiare allenatore. Secondo le ultime indiscrezioni che circolano nella capitale, il club giallorosso potrebbe affidare la sua panchina a Maurizio Sarri.

Notizie AS Roma: Sarri in panchina? Le ultime

Maurizio Sarri alla Roma, perchè no? Secondo le ultime di mercato il club capitolino potrebbe cambiare tecnico. La nuova dirigenza, che ha confermato anche per limiti di tempo Paulo Fonseca, potrebbe decidere di affidare la panchina a Maurizio Sarri.

Il tecnico toscano, sotto contratto con la Juventus per altri due anni, potrebbe così tornare in panchina.sarri pjanic

Ultime AS Roma: Sarri al posto di Fonseca

Nonostante uno scudetto portato in bacheca, Maurizio Sarri non ha convinto a Torino con la Juventus e a fine stagione è stato scaricato da Agnelli. Il tecnico ha lasciato Torino dopo la deludente eliminazione in Champions per mano del Lione.

Ora Sarri è senza panchina, ma non mancano i club interessati e pronti a metterlo sotto contratto. Come riferito dal Corriere della Sera in prima fila per averlo in Italia ci sarebbe la Roma.

Il club giallorosso, infatti, tenere d’occhio la situazione, specialmente in caso di addio di Fonseca, il cui operato è oggetto di valutazione.

Ma la Roma del nuovo corso, una volta salutato Pallotta, non pensa solo a Sarri. In realtà potrebbe approdare nella capitale, in veste di dirigente, anche il tedesco Rangnick, accostato al Milan negli scorsi mesi e poi rimasto clamorosamente al palo dopo la decisione dei rossoneri di confermare Pioli in panchina e Maldini nella dirigenza.juventus sarri

Ultime Roma: la situazione di Sarri

Tuttavia per la Roma, in ogni caso, non sarà facile prendere Maurizio Sarri. Il motivo? Il contratto. In caso di addio a Paulo Fonseca, infatti, il tecnico dovrà essere stipendiato se arrivasse l’esonero. Inoltre il contratto di Sarri con la Juventus è ancora valido per 2 stagione e l’allenatore percepisce ad oggi 6 milioni di euro. Per accettare le avances della Roma, dunque, servirebbe un’offerta che sia almeno di pari livello. Difficile per un club in difficoltà come la Roma che non potrebbe nemmeno avvalersi del Decreto Crescita. Più semplice, invece, sarebbe l’ostacolo Juventus che libererebbe Sarri e del suo contratto in maniera agevole.

Leggi anche >>> Le parole di Sarri dopo l’addio.juventus esonero sarri


Continua a leggere