Calciomercato Udinese, Campoccia: “Non svendiamo, ma guardiamo al bilancio…”

| 07/09/2020 19:40

Nel corso di “CalcioNapoli24 Live” è intervenuto il vice presidente dell’Udinese, Stefano Campoccia. Quest’ultimo ha parlato della situazione stadi, calciomercato e molto altro.

calciomercato udinese de paul

(www.gettyimages.it)

Campoccia sull’apertura degli stadi: “Ci stiamo lavorando

Ecco le dichiarazioni di Campoccia raccolte dalla nostra redazione: “Apertura degli stadi? E’ uno degli argomenti che avevamo discusso sul finire della stagione scorsa ed era uno degli aspetti che preoccupava molto perché ancora non si capiva l’evoluzione del Covid-19 e quindi preoccupava il fatto che ci fossero delle criticità sotto il profilo dell’equilibrio competitivo. Se vi ricordate all’epoca c’era la possibilità di tenere qualche stadio aperto ed altri chiusi. Su quello avevamo imposto la regolarità della competizione. Poi è andata come è andata, per fortuna che nel corso dell’estate la situazione si è ridotta in termini di pericolosità dal punto di vista di calcio giocato. La prossima stagione restano una serie di dettagli da limare e che sono comunque complessi, sia da punto di vista del protocollo interno (la battaglia dei tamponi sta diventando una tortura) e sia il tema della riapertura degli stadi. Quello che resta della stagione appena trascorsa è quella di aver assistito a degli spettacoli al buio. L’emozione è quella di avere le squadre in campo con i tifosi sugli spalti. Qualche tentativo si sta facendo, ma la prudenza in questo momento non consente la riapertura degli impianti. Il famosissimo “dodicesimo uomo in campo” si è visto mancare nei match importanti, sia per le zone alte che per quelle basse. I danni economici del Coronavirus su alcuni club si è sentito eccome!”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Udinese, Fofana cambia squadra: c’è l’annuncio (UFFICIALE)

Sui diritti tv: “L’idea di Adl ci piace

Diritti tv? La buona notizia è che il mondo della finanza sta guardando con molta attenzione il nostro mondo. Sono tra i primi che ha condiviso insieme al presidente del Napoli, De Laurentiis, la costruzione di una modalità di offrire al consumatore un nostro prodotto. L’idea del patron azzurro è fattibile, sia dal punto di vista tecnico che legislativo. Udinese-Spezia? Non sono contento del rinvio ovviamente.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Udinese, il campione dice addio: raggiunto l’accordo

(www.gettyimages.it)

Sul mercato: “Il nostro club non svende i nostri talenti

Mercato? L’Udinese non fa testo nella ricerca di campioni perché abbiamo politiche molto rigorose. Se si raggiungono determinate aspettative bene. La società non ha nessuna intenzione di svendere i suoi talenti, non lo ha mai fatto. Qualsiasi calciatore vede l’Udinese come una tappa formativa per la sua crescita calcistica e anche di successo personale. Un esempio è l’Atalanta che ha fatto quasi il nostro stesso percorso, anche se parliamo di due realtà completamente differenti”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Udinese, l’agente di Okaka: “Futuro? Bisogna sentire la società”


Continua a leggere