Brescia, tentata rapina a Cellino: reazione del presidente dopo l’aggressione

| 13/07/2020 11:30

Il Brescia del presidente Massimo Cellino è ormai ad un passo dal tornare in Serie B. Il club lombardo avrebbe bisogno soltanto di un miracolo arrivato a cinque giornata dalla fine. Sono 9 i punti dal Genoa che si trova al 17esimo posto e in zona salvezza. Intanto, dopo una stagione deludente, continua il periodo nero per il presidente Cellino, che nelle scorse settimane ha avuto la grana Balotelli, ora invece è stato vittima di un’aggressione in merito a una rapina finita male (per i malviventi).

Brescia, tentata rapina a Cellino

Il numero uno del Brescia si era recato nel weekend sul Lago di Garda, per un po’ di relax dopo la sconfitta del suo club con la Roma. E’ lì che due ladri hanno provato a derubare Massimo Cellino, che però si è saputo difendere, tanto da costringere a scappare i malviventi a mani vuote. Qualche ferita riportata dal presidente del Brescia dopo l’aggressione.

LEGGI ANCHE >>> Brescia, Balotelli cambia squadra: ecco dove giocherà

Brescia, tentata rapina a Cellino: reazione del presidente dopo l’aggressione

Il presidente Massimo Cellino ha passato una domenica non facile. All’uscita di un supermercato nei pressi di Padenghe sul Garda, il numero uno del club lombardo è stato aggredito da due rapinatori che hanno provato a portargli via l’orologio. Reazione inaspettata però di Cellino che ha sbattuto con il naso contro la portiera della propria auto, costringendo poi i due malviventi a scappare via in moto. Nessuna denuncia per Cellino che poi è tornato nella propria abitazione.


Continua a leggere