Milan, Inzaghi duro: “Chi è arrivato dopo di me ha fatto peggio”

| 12/07/2020 11:00

Milan, senti Inzaghi: “Mercati faraonici, eppure hanno fatto peggio di me”

E’ stato il tecnico del Milan per 40 partite, Superpippo Inzaghi. L’allenatore durò poco sulla panchina dei rossoneri, quando nel 2014 subentrò a Clarence Seedorf, suo ex compagno nel grande Milan che fu di Carlo Ancelotti. L’attuale mister del Benevento, club con cui ha ottenuto una stagione pazzesca, con numeri straordinari, è tornato a parlare della sua esperienza nelle vesti di allenatore, al Milan. E’ sicuro di non aver fatto bene, ma neanche di aver fatto peggio dei suoi successori. E il tecnico, forse, si toglie qualche sassolino dalla scarpa adesso che è finito sotto ai riflettori, per il suo incredibile cammino percorso con il club campano.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Cavani rifiuta la nuova offerta: si avvicina al ritorno

Milan, le parole dell’ex Pippo Inzaghi

Ha trovato la sua dimensione, tutte le attenzioni non sono rivolte solo al bravissimo fratello Simone, Filippo Inzaghi è riuscito a trovare un organico che ha saputo mettersi a sua disposizione ed è pronto a giocarsi le sue chance in Serie A. Ha parlato ai microfoni di Rai Sport l’allenatore del Benevento e quelle che seguono, sono le sue parole: “Ho capito di voler essere allenatore quando mi sono seduto sulla panchina del Milan. Lì mi sono reso conto che potevo fare questo mestiere. Chi è arrivato dopo di me ha fatto peggio, pure con mercati faraonici. Rimpianto per aver iniziato con una big? No, non è un errore. Noi allenatori dobbiamo sfruttare sempre le occasioi che ci vengono concesse”. 

benevento serie b

Continua a leggere