Calciomercato Napoli, la firma per lo Scudetto

| 05/07/2020 09:30

Dopo un tira e molla lunghissimo, è arrivata finalmente la notizia che fa felici tutti i tifosi del Napoli, che possono contare su un bomber come pochi in circolazione.

Mertens: “Ho rinnovato col Napoli perché voglio lo scudetto”

Il folletto belga alla fine ha accettato Napoli. Non solo come squadra, ma come città, che l’ha accolto in modo particolare fin dal suo arrivo, ormai 7 anni fa. “Ricordo il primo giorno“, racconta in un’intervista al Mattino, “ero con la mia famiglia, andammo al ristorante. Cominciarono a portarci antipasti, primi, secondi…siamo usciti alle 6 del pomeriggio dopo essere entrati all’una. In Belgio un pranzo dura mezz’ora: ancora oggi ne ridiamo con la mia famiglia“.

La sua decisione di restare però, è diventata definitiva durante la quarantena: “Mi sono chiesto dove avrei voluto trascorrere i giorni a venire. E allora la risposta è stata facile. Mi piace tutto di Napoli, anche i suoi difetti, in nessun luogo sarei stato meglio che qui. Con De Laurentiis è come sulle montagne russe, ma è importante che adesso abbia creato un’intensa sinergia con Gattuso“.

Ma non si vive di solo amore: “Se ho deciso di rimanere è anche perché credo che la Coppa Italia sia solo una base per poter arrivare a traguardi più ampi. Sono sinceramente convinto che il distacco con la Juventus non è quello che dice la classifica oggi. Una classifica che è l’errore di tante persone. Ancelotti? Non ha sbagliato solo lui, ma tanti, a volte ci siamo fatti male da soli“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, altro che addio: “Spero di restare a lungo

C’è spazio anche per parlare di mercato: “Callejon? Ho provato a convincerlo in tutti i modi a non lasciare il Napoli, e continuerò a farlo. Perdere un amico come lui ed un compagno di squadra così forte non sarebbe facile“.

 

 


Continua a leggere