Sarri dopo Juventus-Lecce: “Non so niente su Pjanic, ma non sono preoccupato”

Juventus-Lecce, Sarri nel post-partita

E’ intervenuto nel post-partita di Juventus-Lecce, il tecnico dei bianconeri, Maurizio Sarri. Ecco le sue parole dopo la vittoria.

CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH

Le parole di Sarri

“E’ stata una partita più sofferta sul piano fisico, ma la mentalità è stata giusta: anche a partita chiusa abbiamo continuato a giocare. Questa è una cosa che a me piace molto. E’ abbastanza normale però calare i ritmi ogni tanto, giochiamo ogni 3 giorni… Quanta pressione avranno gli altri? Ma noi dobbiamo pensare a noi stessi. Andiamo avanti così. Higuain ha passato un momento difficile, a livello personale e globale. Oltre che alle questioni familiari, quelle legate al Covid lo hanno colpito molto. Piano piano però sta rientrando, sono contento che abbia segnato subito, è un calciatore importante per noi. I difensori centrali hanno fatto una partita straordinaria, i centrocampisti neanche hanno fatto male. Inizialmente abbiamo faticato, ma la serata era calda, ci stava. Bentancur e Pjanic hanno fatto bene, la sostituzione di Rabiot è stata di questione tattica, nulla di particolare”.

Su Douglas Costa: “E’ un’arma straordinaria, le difese avversarie possono essere soggette a cali forti, averlo in panchina può stravolgere tutto al momento dell’ingresso. Non ci facciamo sentire tanto da lui, che non vuole stare in panchina (ride, ndr)”.

Su Pjanic: “Non lo so se Pjanic non gioca più per la Juve, non ci interessa saperlo ora in realtà. Tanto fino a settembre sarà sicuramente nostro. Il ragazzo è un professionista, molto serio e intelligente, parlandoci insieme è uno che capisce molto velocemente le cose”. 

calciomercato juventus pjanic