Serie A, Gravina: “A luglio vorrei rivedere i tifosi allo stadio”

| 13/06/2020 15:45

Serie A Gravina Coppa Italia | Il calcio italiano è ufficialmente ricominciato ieri con la prima semifinale di Coppa Italia tra Juventus e Milan. Questa sera toccherà a Napoli e Inter sfidarsi per scoprire chi affronterà la Juventus all’Olimpico di Roma mercoledì prossimo. Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha parlato del ritorno in campo delle squadre italiane con grande orgoglio.

figc gravina serie a

Serie A, Gravina: “La ripresa è il nostro orgoglio. Dal Pino? Rapporto ottimo”

Ai microfoni di Deejay Football Club, Gravina ha parlato della ripresa del calcio italiano e della possibilità di rivedere i tifosi allo stadio.

“Ieri sera avremmo dovuto inaugurare Italia-Turchia, ed invece è ripartito il calcio italiano: questo è motivo di grande orgoglio. Gli elementi fondamentali per la ripartenza sono stati equilibrio, dialogo e coerenza. Quello di ieri è stato un ultimo piccolo tassello che serviva per fugare qualsiasi tipo di dubbio in merito alla proiezione dei nostri campionati”.

Quanto è stata importante la collaborazione con i vertici della Lega?Il rapporto con Dal Pino è stato un elemento di forza per la ripresa. Abbiamo ricevuto supporto e quella spinta necessaria per trovare energia e forza per individuare una nuova progettualità, con l’auspicio che tutto il calcio possa riunirsi sotto un unico linguaggio ed un unico progetto. Questa è una vittoria di tutti”.

Leggi anche – Brescia, Balotelli: “Ora basta! Venite qui a scoprire la verità”

serie a Gravina

Gravina: “Tifosi allo stadio? Spero presto”

Gabriele Gravina, poi, ha analizzato anche il tema delicato del ritorno sugli spalti dei tifosi.

“Spero avvenga in tempi molto rapidi. Mi auguro che per i primi di luglio si possano riaprire le porte agli spettatori. Vorrebbe dire che il nostro Paese è uscito da questo momento. Abbiamo avuto momenti difficili. Mi viene in mente il fondo salva-calcio: è stata demolita un’iniziativa positiva per la ripartenza”.


Continua a leggere