Il bollettino della Protezione Civile di oggi mercoledì 3 giugno

| 03/06/2020 17:46

Siamo in attesa dei dati nel bollettino della Protezione Civile: da oggi è possibile muoversi liberamente tra le Regioni. Una prova ardua che attende gli italiani, chiamati a mantenere il distanziamento sociale con la riapertura quasi totale di tutte le attività.

Coronavirus, i dati della Protezione Civile

Da oggi gli italiani non dovranno più usare la famosa autocertificazione, francobollo di ogni spostamento dal 12 marzo e fino al 4 maggio. Era rimasta obbligatoria negli spostamenti tra Regioni, da oggi non lo è più, per nessun tipo di mezzo, e da ogni area del paese. Per questo diventa ancor più importante tenere sotto controllo la curva epidemiologica ed evitare a tutti i costi l’ingolfamento delle strutture sanitarie.

coronavirus bollettino 2 giugno

Per quanto riguarda i dati di oggi, anche in comparazione con quelli di ieri, spicca ancora la marcata differenza tra la Lombardia ed il resto d’Italia. Ad oggi, 3/4 dei nuovi positivi del nostro paese arrivano da quella Regione. I numeri assoluti non sono preoccupanti, lo scarto sì. Ci si interroga quindi se fosse davvero il caso di aprire, indiscriminatamente, tutti i confini regionali.  Sono 321 i tamponi positivi oggi in totale, e 237 di questi si trovano in Lombardia. Delle 71 vittime, 29 nella Regione guidata da Attilio Fontana, che ha anche 1/3 dei ricoverati in terapia intensiva di tutta la nazione.

Covid-19, la differenza tra Regioni resta marcata

Nessun caso registrato oggi in provincia di Bolzano e in Valle d’Aosta, Friuli, Umbria, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. Solo un caso rispettivamente in Trentino, Puglia e Marche.

bollettino protezione civile 12 maggio

 


Continua a leggere