Coronavirus, “La Lombardia mente sui numeri”. Arriva la grave accusa

| 28/05/2020 15:45

Coronavirus, accuse alla Lombardia: “Mentono sui numeri per riaprire”

Coronavirus – Lombardia | E’ caos totale in Italia, con alcune regioni che vivono una situazione troppo complessa, legata proprio all’epidemia. Il Coronavirus ha colpito fortemente la regione Lombardia, con i numeri alti dei positivi che arrivano prevalentemente da lì. Giorno dopo giorno si registra quasi la metà dei positivi di tutta Italia, concentrata tutta in Lombardia. E’ per questo motivo che arrivano gravi accuse, come riportano i colleghi de La Repubblica, ai danni proprio della stessa regione. La Fondazione Gimbe è scettica sul monitoraggio dei numeri legati all’epidemia.

Lombardia sotto accusa: la Fondazione Gimbe rivela tutto sul Coronavirus

lombardia piano ripartenza coronavirus

La Fondazione Gimbe lancia gravi accuse alla regione Lombardia, che vengono riportate dai colleghi della carta stampata. “La curva del contagio non è adeguatamente sotto controllo in Lombardia, Liguria e Piemonte: in queste Regioni si rileva la percentuale più elevata di tamponi diagnostici positivi, il maggior incremento di nuovi casi, a fronte di una limitata attitudine all’esecuzione di tamponi diagnostici. In Emilia-Romagna, una propensione ancora minore potrebbe distorcere al ribasso il numero dei nuovi casi”.

In parole povere, secondo la stessa Fondazione, si starebbero nascondendo alcuni numeri, per favorire le riaperture. E dalla stessa Lombardia, è arrivata la dura replica: “In Lombardia, fin dall’inizio della pandemia, i dati vengono pubblicati in maniera trasparente e inviati alle istituzioni e alle autorità sanitarie preposte. Nessuno ha mai messo in dubbio la qualità del nostro lavoro. È dunque inaccettabile ascoltare simili affermazioni che ci auguriamo vengano rettificate da chi le ha pronunciate”.

coronavirus lombardia trivulzio


Continua a leggere