Coronavirus Italia, distrugge la sua pizzeria a martellate: “Grazie covid-19”

| 14/05/2020 10:30

Coronavirus Italia Pizzeria | La crisi economica causata dalla chiusura forzata delle attività commerciali si fa sentire prepotentemente su molti italiani. La Fase 2 ha portato una ventata d’aria fresca per molti commercianti ma per tantissimi altri le perdite accumulate superano ogni possibilità di ripresa. Così tanti sono costretti a chiudere bottega e a reinventarsi.

pizzeria

Coronavirus Italia, pizzeria distrutta a martellate dopo il lockdown

In Sardegna è successo quello che tanti piccoli imprenditori non avrebbero mai voluto vedere: il titolare di una pizzeria ha distrutto il proprio locale a martellate a casua della profonda crisi che si trova ad affrontare. Con un video pubblicato su Facebook, Gian Mario Fenu ha mostrato immagini schockanti. Dopo due mesi di lockdown ha dovuto chiudere il suo “Fanatic Club” di Ploaghe, in provincia di Sassari.

Leggi anche – Coronavirus Italia, Conte: “Stanziati 15 miliardi per aiuti ai lavoratori”

Il titolare della pizzeria: “Non ho la forza di ricominciare”

Non ce l’ha fatta a sostenere le spese che ha dovuto affrontare anche durante la chiusura forzata e certamente non ce l’avrebbe fatta ad affrontare tutte quelle che sarebbero arrivate. Così il proprietario del “Fanatic Club” ha deciso di distruggere il suo locale. Gesto estremo che Fenu ha commentato con parole ricche di dispiacere.

Non ce l’ho con nessuno, semplicemente non ho la forza di ricominciare. Anche chiusa, quest’attività mi è costata 3mila euro al mese.


Continua a leggere