Juventus, i 3 flop della stagione: ancora fiducia o bocciatura totale? (FOCUS CM24)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:45

La stagione di Serie A è attualmente in stallo, e ad oggi riuscire a trovare il bandolo della matassa per la ripresa, appare davvero molto complicato. In questi giorni però è senza dubbio meglio parlare di calcio giocato, o quanto meno di quello che si è visto in questa annata, nel bene e nel male. Molti club stanno iniziando a tirare le somme di quanto successo, soprattutto in base alle prestazioni dei singoli, più o meno quasi tutte in chiaroscuro. Vogliamo soffermarci sulla Juventus, al primo posto in classifica, e protagonista di un campionato abbastanza altalenante. Gli uomini di Sarri sono stati utilizzati quasi tutti, e il tecnico ha avuto modo di osservare l’andamento da parte di ogni singolo, a partire dai nuovi acquisti, fino ad arrivare alle “certezze”. Sicuramente non si può giudicare negativamente una squadra che prima della pausa ha concluso al primo posto battendo l’Inter, ma andando a cercare il pelo nell’uovo possiamo senza dubbio andare ad elencare tre giocatori che più di tutti hanno deluso.

DOUGLAS COSTA

Sul talento dell’esterno brasiliano non ci sono dubbi, ma se dovessimo giudicarlo per la sua costanza, allora potremo quasi definirlo un giocatore “normale”. L’ex Bayern Monaco ha dovuto far fronte a tanti problemi fisici è vero, ma le sue poche prestazioni non hanno di certo convinto e aiutato Sarri. L’allenatore bianconero si aspettava altro, e certamente il suo scarso impatto potrebbe portarlo anche ad un’eventuale cessione. Le estimatrici ci sono, ma una cosa va detta: i vari infortuni sono un fattore non trascurabile, e un club non può fare affidamento sempre e solo a qualche sprazzo. Le precedenti stagioni ci aveva infatti mostrato un Douglas Costa pimpante e decisivo, quest’anno si è visto pochissimo e abbastanza male.

Juventus infortunio Douglas Costa

RABIOT

Quando scorsa estate abbiamo sentito di Rabiot alla Juventus, un po tutti abbiamo gridato al colpaccio, ma vedendo quanto fatto dal francese in questa stagione, le cose non sono andate poi così bene. Difficoltà nell’ambientamento, impatto deludente nel gioco di Sarri, e un po la spocchia del campione incompiuto lo hanno reso un flop vero e proprio. Sebbene l’ex PSG abbia comunque dato modo di dimostrare le sue doti tecniche e tattiche, quanto visto quest’anno non è stato assolutamente all’altezza delle aspettative, ora il suo futuro è in dubbio. Chiaramente la Vecchia Signora dovrà e vorrà ancora vederlo all’opera, ma si sa: a Torino non hai molto tempo, specie se devi vincere tutto (o quasi) e subito. 17 presenze, 0 gol, e diversi problemi caratteriali: su quest’ultimo fattore  non c’erano molti dubbi, ma per il resto è davvero quel giocatore così talentuoso ed efficace come ce lo aspettavamo?

rabiot

BERNARDESCHI

Talento italiano, giocatore quasi imprescindibile e tecnica da fuoriclasse: caratteristiche che in questa stagione di certo NON si sono viste per Bernardeschi. L’ex Fiorentina ha giocato poco, e le poche presenze che ha accumulato lo hanno visto spesso in prestazioni abbastanza opache e prive di guizzi. Il nazionale italiano ci ha abituato molto bene in questi ultimi anni, ma andando a giudicare la stagione in corso, non si può certo dire che sia stata per lui un’annata indimenticabile. E’ ancora alla ricerca di una posizione in campo, Sarri lo vorrebbe portare a centrocampo, ci sarà la svolta? Forse si, ma fino ad oggi dovrà cambiare marcia se vuole ritornare ad essere uno dei giocatori più forti in Italia. 24 presenze e soltanto 1 gol, in Champions è riuscito ad esprimersi meglio c’è da dirlo, ma se vuole aiutare i bianconeri a vincere lo Scudetto, avrà bisogno di ben altro impatto.

DI: Christian Mattera