Coronavirus Veneto, Zaia: “Terapie intensive completamente “ripulite” da pazienti Covid”

| 11/05/2020 17:00

Coronavirus Veneto Zaia | Continuano a registrarsi notevoli miglioramenti in Italia dopo l’intenso lockdown dovuto all’emergenza Coronavirus. Gli ospedali iniziano a svuotarsi e gli italiani a riprendere la vita di tutti i giorni, pur sempre con le precauzioni di sicurezza fondamentali. Luca Zaia, Governatore del Veneto, nel consueto appuntamento sugli sviluppi del Covid, ha dato una buonissima notizia circa i malati della “propria” Regione.

coronavirus italia luca zaia

Coronavirus Veneto, Zaia: “Terapie intensive svuotate”

Luca Zaia ha parlato degli sviluppi del Coronavirus in Veneto, soffermandosi sulla situazione degli Ospedali.

“Ormai abbiamo ripulito tutte le terapie intensive dai Covid positivi, ne abbiamo 38 in tutto il Veneto. Stiamo tornando alla normalità. La preoccupazione resta, però. Ci sono tanti rischi che derivano da questo virus: è molto contagioso e mette a rischio la vita delle persone che hanno anche altre patologie. C’è chi ha perso l’uso delle gambe e chi rischia ogni giorno di perdere la vita”.

Leggi anche – Conte-Regioni, oggi la conferenza per la ripartenza del 18 maggio

Zaia coronavirus

Zaia: “Pronti ad affrontare la nuova ondata autunnale con la Banca del Plasma”

Luca Zaia, poi, si è soffermato anche sui rischi futuri che deriveranno dalla possibile prossima ondata che si prevede in autunno.

“Stiamo lavorando per affrontare l’eventuale problema con la Banca del Plasma. Saremo forse il primo Paese al mondo a lavorare in questo modo. Ho voluto sapere il carico quotidiano dei prelievi fatti, del sangue immagazzinato e della raccolta tra i potenziali donatori. Se ad ottobre si capirà che la cura funziona, abbiamo bisogno di un magazzino a dispozione per intervenire subito. Siamo nella fase promozionale, abbiamo preparato uno spot, ai cittadini guariti dal Coronavirus arriverà una lettera che gli chiederà di donare”.


Continua a leggere