Calciomercato Lazio, Tare il top player: la TOP 6 degli acquisti low cost (FOCUS CM24)

| 28/04/2020 15:15

Calciomercato Lazio, Igli Tare è il fautore della nuova big del calcio italiano: tutti gli affari impossibili dell’albanese

Calciomercato Lazio – Tare | In Serie A ha totalizzato 30 gol in 184 apparizioni, statistiche divise tra Brescia e Lazio. Un buon elemento dell’organico quando indossava gli scarpini, un elemento fondamentale da quando avvita la cravatta attorno al colletto della camicia. Al suo ultimo anno da calciatore, l’ex punta albanese, non ne voleva proprio sapere di smettere. Fu su intuizione di Claudio Lotito che la vita di Igli Tare cambiò da un giorno all’altro: “Nessun rinnovo da calciatore, per te ho una proposta ancora più interessante”. Queste furono le parole del presidente della Lazio che riuscì a convincere Igli Tare, che da lì a poco diventerà il suo uomo di fiducia. Dal 2008 – momento del suo ritiro dal calcio giocato – ad oggi. Una serie innumerevole di calciatori portati a disposizione dei tecnici che sono passati nell’ambiente biancoceleste.

La Lazio di Simone Inzaghi, quella attuale che ha stupito chiunque, può godere di tutte le intuizioni di mercato del direttore Igli Tare. Numeri clamorosi, considerando quelli che sono i costi d’acquisto, paragonati ai valori attuali di calciomercato. Ecco, di seguito, una lista di calciatori che hanno fatto le fortune della Lazio da quando Tare occupa un ruolo da dirigente nel club di Claudio Lotito.

Estate 2012, Thomas Strakosha (Panionios): operazione da 75mila euro

strakosha panionios

Fonte foto: corrieregiallorosso.com

La storia di Thomas Strakosha è molto particolare. Cresciuto nelle giovanili del Panionios, l’estremo difensore albanese, giovanissimo, è tra i più seguiti in Capitale. Tra le sue possibili scelte, per il proprio futuro, ci era finita la Roma. Ecco, quando il destino gioca dalla tua parte, finisci nel cambiare da così a così la tua intera vita. E’ per merito delle operazione di calciomercato di Igli Tare, grande conoscitore del calcio albanese, che Strakosha si unisce alla Lazio. Una rivelazione, un po’ di tempo fa, proprio dello stesso difensore conferma: “Se non fosse stato per Tare, sarei stato della Roma”. Fu prelevato per soli 75mila euro, adesso le stime sulla sua valutazione di mercato toccano la cifra di 20 milioni di euro ed è tra gli intoccabili di casa Lazio.

Estate 2014, Stefan De Vrij (Feyenoord): operazione da 8,5 milioni di euro

calciomercato lazio de vrij feyenoord

Sarà una beffa quattro anni dopo, ve lo anticipiamo subito. Ma nei quattro anni alla Lazio, il difensore centrale che aveva molto stupito nel Mondiale in Brasile con la maglia degli orange, si fece valere eccome. Una valutazione di mercato schizzata alle stelle dopo le ottime prestazioni con la Lazio. Le stime attuali portano ai 40 milioni di euro, costo del suo cartellino, di cui la Lazio però non ne approfitterà mai. Un epilogo amaro per la società laziale perché lo stesso De Vrij dirà addio nel modo peggiore per una società calcistica: a parametro zero. Una beffa clamorosa per una delle tante intuizioni di Igli Tare, che avrebbe piazzato nelle casse dei laziali, l’ennesima plusvalenza. Pagato circa 8,5 milioni di euro, adesso è un perno fondamentale dell’Inter di Antonio Conte.

Estate 2015, Milinkovic-Savic (Genk): operazione da 18 milioni

calciomercato lazio milinkovic-savic genk

Prelevato dal Genk nell’estate del 2015, a soli vent’anni, quello che era tra i giovani talenti più interessanti del panorama mondiale. Sì, però fu per intuito di Igli Tare, che la Lazio riuscì ad anticipare le altre. Non bastarono pochi soldi per l’operazione complessiva che poi sarà di Sergej Milikovic-Savic. Il giocatore venne pagato 18 milioni di euro, ma a distanza di cinque anni, la sua valutazione di mercato si è praticamente quadruplicata. La mossa vincente di Igli Tare fu doppia, perché inizialmente il costo fu di soli 9 milioni, ma ne furono pagati altri 9 per togliere via quel 50% nell’accordo sulla futura rivendita dello stesso centrocampista. Ora è un perno fondamentale del centrocampo di Simone Inzaghi, ma Claudio Lotito andrà a privarsi del suo giocatore solo ad offerte pari al suo valore. Toccherà sborsare almeno 70-80 milioni per convincere il patron laziale: Real e Barcellona sono avvisate.

Estate 2016, Luis Alberto (Liverpool): operazione da 4 milioni

calciomercato lazio luis alberto liverpool

Il capolavoro assoluto del direttore albanese. Si tratta del talento spagnolo Luis Alberto, scaricato dal Liverpool che, anni prima, lo aveva prelevato dal Barcellona. Società che non ha creduto fortemente in lui e l’ha lasciato partire prima in prestito e poi a titolo definitivo, portato in Italia grazie all’operazione piazzata dal solito Tare. Servirono solo 4 milioni, cifre assurde, considerando la centralità del progetto attuale dei biancocelesti e l’incredibile duttilità negli schemi di Inzaghi. Valutazione di mercato che ora tocca i quasi 50 milioni di euro. Il calciomercato della Lazio che frutta, grazie ad Igli Tare, il vero top player della società biancoceleste.

Estate 2011, Miroslav Klose: operazione a costo zero

lazio klose

Non lo scopre di certo Igli Tare, ma la storia d’amore tra la Lazio e Miroslav Klose comincia nella stagione 2011/12, quando il campione del Mondo approda in Serie A. E’ un acquisto fuori dagli schemi, la Lazio andava a prendere un centravanti non più giovanissimo, ma con ancora tanto da dare all’intero panorama del calcio. Miroslav Klose aveva 33 anni quando sbarcò nella Capitale: chiuderà la carriera alla Lazio, diventando quella dei biancocelesti, la maglia più indossata dall’attaccante tedesco. 171 volte e 63 i gol in Italia, nella città in cui vincerà un titolo importantissimo per la società laziale, la Coppa Italia nel 2013. L’intuito è ancora una volta di Igli Tare che decise di offrirgli sul tavolo un contratto importante, dopo il mancato rinnovo con il Bayern Monaco. Una storia dal legame indissolubile tra il ragazzo tedesco, di origini polacche, e la calda città di Roma.

Estate 2016, Ciro Immobile (Siviglia): operazione da 9,45 milioni di euro

calciomercato lazio immobile siviglia

La chance di mercato, nel momento più “grigio” dell’intera carriera di Ciro Immobile. Il centravanti di Torre Annunziata aveva fatto rientro in Italia dopo l’esperienza negativa a Siviglia e al Torino stava rimuovendo i primi passi verso i grandi in Italia. Ecco, la Lazio al margine dell’annata granata, non ci ha pensato su due volte. Tare è volato in Spagna, per andare a trattare con il Siviglia, che lo ha ceduto per una cifra intorno ai 10 milioni. Solo 10 per quello che, ad oggi, è il bomber più richiesto dall’intera Europa calcistica. L’occasione che Tare non sa fallire, discorso analogo per quello che ad oggi è un altro perno della difesa, Francesco Acerbi. Ad una cifra analoga, anche il difensore ex Sassuolo è attualmente entrato nelle gerarchie della Nazionale. E’ stato l’affare, solito, di Igli Tare che ora si trova due calciatori fondamentali nelle gerarchie biancocelesti.

A cura di: Simone Davino.


Continua a leggere