Serie A, Galliani: “Due gironi da 10 squadre e Scudetto deciso come la Champions League”

| 20/04/2020 16:30

Serie A Galliani | Il calcio italiano è fermo ma presto potrebbe ripartire se la curva epidemiologica dovuta al Coronavirus continuerà a scendere. Intanto la FIGC ha reso noto il protocollo da attivare in caso di ripresa, già a partire dai primi allenamenti. La Serie A, però, potrebbe trasformarsi in un campionato diverso perché finirà più tardi del previsto e influenzerà anche le altre stagioni. Adriano Galliani, amministratore delegato del Monza, ha lanciato una nuova idea per la Serie A del futuro.

Galliani

Serie A, Galliani: “Due gironi da 10 squadre e fase ad eliminazione diretta”

Ai microfoni de Il Giornale, Adriano Galliani parla di un calcio diverso già a partire dalla prossima stagione.

Serie A?L’idea che mi viene è quella di dividere la Serie A in due gironi da 10 squadre, le prime 8 o le prime 4 classificate si giocano quarti, semifinali e finali per aggiudicarsi lo scudetto e così in 5 mesi si conclude la stagione”.

Leggi anche – Speranza: “La ripresa del calcio è l’ultimo dei problemi”

serie a galliani

Galliani: “Meglio giocare nelle notti di giugno e luglio”

“La prima data utile per tornare in campo sembra essere l’inizio di giugno. Gli esperti dicono che in quel periodo il virus sarà meno aggressivo e si potrà tornare ad una lenta normalità. Se così non fosse, dovremo spostare le lancette degli orologi più in là perché giocare e concludere i campionati è infinitamente meglio che non giocare più. Io credo che le partite in notturna nel fresco di giugno e luglio siano molto meglio di quelle nel freddo gelido di gennaio. La soluzione dei campionati su anno solare è l’unica in grado di contemperare le diverse esigenze”.


Continua a leggere