Juventus, taglio agli stipendi: tre ipotesi al vaglio di Agnelli

| 27/03/2020 15:30

Juventus, al vaglio il taglio degli stipendi | L’emergenza Coronavirus ha colpito e colpirà ogni settore finanziario del nostro Paese. Anche il calcio, come qualsiasi altra industria non è esente dai tagli e dalle difficoltà economiche che arriveranno da questo periodo complicato.

agnelli-juventus

Juventus, tre ipotesi per il taglio degli stipendi

Calciatori e società conoscono bene i danni che possono derivare dal periodo di stop dell’intero mondo del calcio e stanno vagliando varie ipotesi. E’ di poche ore fa l’idea e la richiesta di Giorgio Chiellini ai suoi compagni di aiutare la Juventus con la rinuncia di qualche mensilità per tenere stabile il profilo societario. Intanto, però, stando a quanto riferisce Sky Sport, Andrea Agnelli sta studiando alcune ipotesi per tenere sotto controllo l’economia dell’azienda Juventus.

La prima ipotesi prevede lo stipendio di marzo subito pagato ai calciatori e quelli successivi che dipenderanno dal fattore campionato. In caso di sospensione, a retribuzione verrà interrotta finché non si ricomincerà a giocare. Qualora si tornasse in campo, invece, i giocatori guadagneranno i propri compensi nel periodo in cui si disputeranno incontri. Se la sospensione diventasse definitiva, i calciatori perderebbero tre mensilità.

La seconda ipotesi riguarda la rinuncia volontaria dei calciatori a due mensilità sui prossimi 4 mesi se il campionato dovesse essere sospeso. Mensilità che diventerebbe una se si riprendesse a giocare a maggio o giugno. Gli stipendi rinunciati, sarebbero poi recuperati nelle prossime stagioni.

La terza ipotesi riguarda la rinuncia definitiva ad un mese e mezzo di stipendio indipendentemente dal prosieguo della stagione.

juventus

Notizie Juve, Chiellini incontra la squadra

Giorgio Chiellini, capitano della Juventus, ha incontrato la dirigenza e i suoi compagni per capire il da farsi circa l’emergenza Coronavirus che ha toccato e toccherà anche le casse societarie. Il capitano bianconero ha chiesto ai compagni un aiuto corposo al club, attraverso la rinuncia agli stipendi per salvare la solidità della società.


Continua a leggere