FIFA, Infantino: “Coronavirus problema mondiale, prima lo battiamo e poi pensiamo al calcio”

| 24/03/2020 16:15

FIFA, Infantino sul Coronavirus | Calcio, basket, volley, tennis e infine anche le Olimpiadi di Tokyo: il Coronavirus ha bloccato tutto il mondo sportivo. Gianni Infantino, Presidente della FIFA, ha parlato dell’emergenza che sta vivendo l’intero pianeta e della ripresa delle attività sportiva, soprattutto del calcio.

FIFA, Infantino: “Coronavirus problema mondiale”

In un videomessaggio, il numero uno della FIFA ha parlato dello stop al calcio e della possibile ripresa. Prima, però, bisogna debellare il COVID-19 – ha chiarito.

“Il calcio viene dopo, la priorità è il Coronavirus. Abbiamo tutti un nemico comune, sono giorni particolarmente difficili, è un tempo molto difficile. Ora il calcio deve mostrare solidarietà e unità, deve dimostrare di essere un’unica squadra. Il virus ci sta mostrando che il mondo è tutt’uno. Il Coronavirus è un problema globale che ha bisogno di misure globali per essere risolto”.

Leggi anche – Ghirelli: “Gravi perdite per il calcio italiano, rifondiamo tutto”

infantino fifa

Infantino annuncia effetti negativi

Il Presidente Infantino ha parlato anche degli effetti inevitabili che si affronteranno dopo la risoluzione del problema.

“Dobbiamo stare tutti dalla stessa parte, combattere il coronavirus questa è la nostra prima priorità. Questa situazione è seria, il calcio viene dopo. Dobbiamo vincere la partita, lavorare su questo. Nel futuro ci saranno effetti negativi. Vinceremo e torneremo più forti con nuove idee e penseremo ai bisogni del calcio, ma ora pensiamo a combattere il coronavirus”.


Continua a leggere