Emergenza Coronavirus, Juventus: la Fca chiude le fabbriche e crolla in Borsa

| 16/03/2020 16:00

Emergenza Coronavirus, Juventus: la Fca chiude le fabbriche

Emergenza Coronavirus Italia Juventus | L’Italia è in piena Emergenza Coronavirus. Forte calo economico per quanto riguarda qualsiasi tipo di attività. Anche lo sport risente fortemente dello stop momentaneo che durerà circa 1-2 mesi dalla chiusura di tutto. Continua ad aumentare il numero di contagi e morti giorno dopo giorno. Intanto, come riportato dal Corriere dello sport, Fca e Maserati sospenderanno temporaneamente la produzione nella maggior parte dei loro stabilimenti produttivi in tutta Europa. La decisione è stata presa e sarà momentanea, la prima data per la ripresa della produzione è fissata al 27 marzo al momento.

La decisione è arrivata in merito all’emergenza Coronavirus. In Italia, infatti, chiuderanno a Melfi, Pomigliano, Cassino, le carrozzerie di Mirafiori, Grugliasco e Modena, mentre all’estero le fabbriche di Kragujevac in Serbia e Yychy in Polonia.

Questo il comunicato Fca:

“La sospensione della produzione consente al Gruppo di rispondere efficacemente all’interruzione della domanda del mercato garantendo l’ottimizzazione della fornitura. In particolare, la sospensione della produzione viene attuata in modo tale da consentire al Gruppo di riavviare la produzione tempestivamente quando le condizioni del mercato lo consentiranno”.

Calciomercato Juventus Agnelli

Notizie Juve, crollo in borsa

La Juventus continua a crollare in Borsa. Inizia male la settimana del club bianconero. A mezzogiorno, infatti, il club bianconero concede quasi il 9% in Borsa. Questi i numeri: -8.72% e -55,35% rispetto alle performance di un mese fa, –58,09% rispetto a 6 mesi fa e ben -59,69% rispetto ad un anno fa.

emergenza coronavirus juventus


Continua a leggere