Milan-Juventus: mani di Calabria, polemiche per il rigore. La moviola

| 13/02/2020 23:00

Post-partita infuocato per Milan-Juventus: il rigore per mani di Calabria, poi segnato da Ronaldo, ha creato l’ennesimo caso da moviola.

La moviola di Milan-Juventus, il rigore

Il designatore Nicola Rizzoli, il 20 novembre commentò al termine Cagliari-Brescia che un calciatore in caduta, pure se con la braccia larghe, se è girato, non può essere penalizzato con un rigore. Un episodio simile si è verificato questa sera in Milan-Juventus: Cristiano Ronaldo s’inventa una rovesciata dal nulla in area di rigore, incontrando il braccio di Calabria, di spalle, in caduta, a sbarrargli la strada. Per l’arbitro Valeri, dopo il consulto al VAR, è calcio di rigore (sarà poi trasformato dallo stesso CR7). Resta quindi, ancora una volta, l’amarezza per un regolamento in primis che non consente un’interpretazione uniforme ed in secundis per l’ennesimo errore del singolo, visto anche il chiarimento di Rizzoli.

https://www.youtube.com/watch?v=oTWVIjkxozk

Gli altri episodi arbitrali

Negli studi Rai si fa il punto sugli altri casi di quest’infuocata partita. C’è un altro errore del direttore di gara infatti che ha condizionato il match: la prima ammonizione di Theo Hernandez, nel primo tempo appare scorretta, visto che in precedenza Dybala aveva già commesso fallo su Bennacer. L’esterno quindi non andava espulso.


Continua a leggere