Procedimento dell’Antitrust contro Inter, Milan, Roma, Juventus e Lazio

| 07/01/2020 20:00

Sotto il mirino del garante della concorrenza e del mercato ci sono finite 9 squadre di Serie A in tutto: materia del contendere le rispettive campagne biglietti e abbonamenti.

L’AGCM contro le squadre di Serie A

Mentre si godono i successi (o le sventure) alcuni club del massimo campionato devono fare i conti anche. Secondo l’autorità indipendente, ci sono alcune squadre in Serie A che hanno attuato pratiche illecite ai danni dei propri tifosi. Nello specifico, si tratta di Juventus, Inter, Milan, Lazio, Roma, Cagliari, Genoa, Udinese e Atalanta: l’Antitrust ha aperto un procedimento a carico di suddette società.

Le clausole illecite secondo l’Antitrust

Sono 3 le ipotesi in esame. Nello specifico si contesta:

– a ottenere il rimborso di parte dell’abbonamento o del singolo titolo di accesso in caso in caso di chiusura dello Stadio o di parte dello stesso;
– a ottenere il rimborso del titolo di accesso per la singola gara in caso di rinvio dell’evento, sia per fatti imputabili alla società, sia quando tale circostanza prescinda dalla responsabilità di quest’ultima;
– a conseguire il risarcimento del danno qualora tali eventi siano direttamente imputabili alla società.

Già in precedenza l’Antitrust aveva rivolto le società menzionate, al termine dello scorso campionato, a rivedere i proprio contratti d’abbonamento e le modalità di rilascio dei biglietti, modificando le condizioni attuali. Così hanno fatto Parma e Bologna, evitando così l’apertura di un “fascicolo” a proprio carico.


Continua a leggere