Calciomercato Milan, su Ibrahimovic non c’è fretta, ma il futuro di Leao e Piatek dipende da lui

| 30/11/2019 09:30

Calciomercato Milan, Ibrahimovic fa l’imprenditore a Malmo, ma Boban e Maldini restano fiduciosi

Calciomercato Milan – Ibrahimovic | Mentre Zlatan comincia a muovere i primi passi da imprenditore nel mondo del calcio, il Milan resta attento e guardingo. Risposta definitiva che continua a farsi attendere, ma i rossoneri non hanno fretta. D’altronde, perché averla su Zlatan? In ogni caso, arriverebbe nei giorni vicini alla sosta di Natale, quando il calciomercato comunque aprirà le porte. Ora Ibra deve fare i conti con l’ira dei tifosi del Malmo, ma il primo passo verso l’Europa è stato fatto. Da Los Angles alla Svezia e chissà, magari il viaggio europeo passerà proprio per l’aeroporto di Malpensa, per raggiungere i colori rossoneri.

Non vivono di fretta Boban e Maldini che però dovrebbero cominciare a pensare ad un ‘piano B’, anche perché stando a quanto rivelato dall’altro concorrente, Sinisa Mihajlovic, Zlatan potrebbe decidere tra una decina di giorni. E il Milan non può farsi trovare impreparato se Ibrahimovic non dovesse approdare in rossonero.

Ultime Milan, il futuro di Leao e Piatek dipende da Ibrahimovic

calciomercato milan ibrahimovic

Il Milan vuole trovare il suo leader e Zlatan Ibrahimovic sarebbe l’uomo più adatto. La Gazzetta dello Sport però, nella sua edizione odierna, ha analizzato le possibilità di vederlo ancora protagonista indiscusso in un campionato importante come quello di Serie A. A 38 anni toccherà capire quanto ancora potrà essere determinante, perché Zlatan non ha alcuna intenzione di non chiudere con il botto. Preferirebbe chiudere così la sua esperienza calcistica, piuttosto che terminare una gloriosa carriera con un’esperienza in anonimato. E’ forse su questo che il talento svedese continua a riflettere in questi giorni. Ma Piatek e Rafael Leao hanno bisogno di delineare il proprio futuro. Il brasiliano non lascerà Milano, a prescindere da Ibra, ma Piatek potrebbe aver bisogno di risentirsi protagonista, magari altrove. E con Zlatan in rossonero, la sua cessione sarebbe cosa praticamente garantita.


Continua a leggere