Napoli, Calaiò lascia il calcio: lavorerà nel settore giovanile della Salernitana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:45

News Napoli Calaiò appende gli scarpini al chiodo. L’ex attaccante di Napoli, Parma, Torino, Genoa, Spezia e Salernitana ha deciso di smettere con il calcio giocato. Il suo futuro sarà all’interno del settore giovanile della Salernitana. A darne notizia è lo stesso club granata attraverso un post apparso in serata su facebook. News Napoli Calaiò

News Napoli Calaiò al passo di addio

Emanuele Calaiò è nato a Palermo il 8 gennaio 1982 è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, ora dirigente del settore giovanile della Salernitana. È stata una prima punta di grande prolificità. Mancino di piede, forte di testa e nel gioco aereo. Abile rigorista: ha messo a segno 41 penalty su 49 calciati in tutta la carriera. In totale in carriera ha disputato 569 partite tra Serie A, Serie B e Serie C mettendo a segno 183 reti.

Notizie Napoli, l’annuncio del ritiro del bomber

Il periodo di massimo splendore è legato alla sua militanza nel Napoli sviluppata in due diverse fasi, nel 2005-2008 e nel 2012-2013. La prima esperienza in azzurro parte il 10 gennaio 2005 quando passa al Napoli, in compartecipazione con il Pescara, contribuendo alla doppia promozione dalla Serie C1 alla Serie A dei campani con 18 reti nella Serie C1 2005-2006 (caponnoniere del girone) e 14 reti l’anno seguente in Serie B, laureandosi in entrambi i casi capocannoniere stagionale dei partenopei. Esordisce in Serie A con la maglia del Napoli il 26 agosto 2007. Durante la sua prima permanenza a Napoli viene soprannominato L’arciere per il suo modo di esultare.