Serie A, Nicchi sul Var: “Sala Unica alla fine del girone di andata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:55

Serie A: Nicchi sul Var nella prima puntata della nuova stagione de ‘La politica nel pallone’ su Gr Parlamento condotta da Emilio Mancuso. Vediamo nel dettaglio cosa ha detto il presidente dell’AIA, l’Associazione Italiana Arbitri. Serie A Nicchi Var

Serie A Nicchi Var solo due errori

“La macchina del Var procede a passo spedito, in queste prime tre giornate se si escludono gli errori di Firenze alla prima e di Genova ieri sta dando una grossa mano“. Il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, si esprime così sull’inizio di stagione. “Gli arbitri vanno sostenuti perché stanno facendo il massimo con questi nuovi metodi -aggiunge il numero uno dell’Associazione italiana arbitri -. Resto sorpreso quando si imputa a noi arbitri di non andare al Var o che si impiega troppo a decidere: vorrei ribadire il concetto che l’arbitro al Var lavora in cooperazione con l’operatore tecnico e l’arbitro in campo, deve prendere la decisione il prima possibile non senza però essersi preso tutto il tempo per prenderla giusta”.

Sala Unica solo a fine girone di andata

Nicchi poi, secondo quanto riporta l’adnkronos in un’agenzia di stampa battuta nel pomeriggio scende nel dettaglio dell’evoluzione dello strumento, in particolare sul varo della Sala Unica di consultazione. “Stiamo lavorando con il presidente Gravina e non dovremmo andare molto oltre la fine del girone di andata”. Lo dice il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, in merito all’introduzione della sala unica Var a Coverciano. “Confidiamo molto nella Var unica di Coverciano anche per eliminare problematiche come a Genova”, aggiunge il numero uno degli arbitri italiani che si esprime poi sul tempo effettivo: “In gran parte c’è già, gli orologi ormai si bloccano e ripartono quando riprende il gioco”.