Brescia, Toni: “Balotelli non deve pensare alla Nazionale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:45

Notizie Brescia, Toni: “Balotelli non deve pensare alla Nazionale”

Ultime Brescia | Luca Toni, ex attaccante del Brescia, ha parlato di Balotelli e tanto altro nel corso di un’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport:

«Come dimenticare quel Brescia-Bologna… . Ci giocavamo semplicemente tutto. E andò bene».

Sensazioni?

«Sono contento: è Serie A, così dev’essere. Ripenso alla sfida del 2002, che ricordo benissimo».

Pagliuca e Zaccardo, Pecchia e Signori. Guidolin in panchina.Juventus Luca Toni Ronaldo

«Fu decisivo Mazzone. Grazie a lui conquistammo una salvezza per niente scontata. Il Verona, che perse a Piacenza e retrocesse, aveva Dainelli e Cassetti, Oddo, Mutu, Camoranesi, Gilardino… Era una Serie A di valore davvero notevole. E noi dovevamo battere il Bologna. Con Mazzone ci riuscimmo».

Cosa fece di particolare Mazzone, quella volta?

«Lui era molto bravo a capire gli aspetti mentali di una gara: dopo il primo tempo pur attaccando eravamo sullo 0-0, non ci sbloccavamo; nell’intervallo fece un gran casino e buttò in terra tutto. Ci diede una sveglia clamorosa».

Balotelli ha fatto bene a ripartire da Brescia?

«È casa sua: non dico che non possa sbagliare, ma è nel contesto giusto per fare qualcosa di importante».

 Nazionale?

«Non ci deve nemmeno pensare, quella viene dopo. Per arrivarci Balotelli deve prima fare bene con il Brescia. Segnare, salvarsi. Il resto verrà da sé».