Italia-Belgio Under21: le pagelle di Gazzetta, super-Barella

Italia-Belgio Under21: i voti di Gazzetta, super-Barella

Italia Under21-Belgio Under21 3-1: le pagelle della Gazzetta dello Sport. Come riportato dalla rosea, un campione lo vedi dall’atteggiamento e dalle piccole cose, che gira e rigira sono quelle che fanno la differenza. Nicolò Barella ieri ha preso per mano la Nazioanale.

Al centro delle voci di mercato sarebbe stato facile smarrirsi. E invece Barella non conosce pausa e per fortuna non sa risparmiarsi. Col Cagliari come in Nazionale. Con Mancini come con Di Biagio. Barella lotta fino all’ultimo istante e adesso ha imparato ad essere decisivo anche sotto porta. Mancava il gol nel suo repertorio per fare l’ultimo salto di qualità. E con l’azzurro addosso ora sembra venirgli quasi naturale.

Contro la Polonia è uscito scuro in volto ma il giorno dopo è stato lui a metterci la faccia in conferenza stampa: segno di maturità e leadership riconosciuta. E ieri ha chiuso alla grande il girone, trovando il suo primo gol con la maglia dell’U21 nel momento più complicato della serata di Reggio Emilia, con la Spagna già sopra di tre reti con la Polonia e l’Italia che faticava a stanare il Belgio.

Nicolò aveva sprecato in avvio la più facile delle occasioni in tuffo di testa da pochi passi: bravissimo nell’inserimento sul cross di Pezzella, meno nel colpo letale finito a lato. Ma non si è arreso ed è stato premiato sul finire di primo tempo quando ha messo dentro la rete del vantaggio.

I voti