Calciomercato Milan, Elliott fissa il tetto ingaggi da non superare: le cifre

Mercato Milan, Elliot fissa il tetto ingaggi

Continua ad essere sotto i riflettori della FIFA il Milan di Elliott, con il FFP sempre pronto a colpire i rossoneri, che da anni, a causa delle continue gestioni che si sono susseguite e delle operazioni sempre non troppo trasparenti del periodo cinese, ora è continuamente esaminato dai dirigenti della FIFA, alla ricerca di possibili imperfezioni od irregolarità nei conti. Proprio per questo la nova proprietà americana del Milan, a differenza delle ultime gestioni, sta cercando di mantenere tutto sotto controllo, con i benefici e gli eventuali malus che ciò comporta.

Maldini e la dirigenza rossonera con le mani legate

Stando alle ultime notizie di calciomercato riporta da Tuttosport, infatti, Elliott avrebbe messo un tetto massimo alla spesa che la dirigenza rossonera può fare sul prossimo calciomercato estivo, legando le mani a Maldini e collaboratori. Stando alle ultime notizie, infatti, i proprietari avrebbero deciso un tetto ingaggi da non superare: 2.5 milioni di euro all’anno. Qualsiasi acquisto che la squadra farà in estate, non potrà avere un contratto più ricco di 2.5 milioni. Non di certo una cifra bassa, ma non è neanche una quantità di soldi che ti permettono di convincere qualche giocatore di altissimo livello a firmare per una squadra che deve ripartire e ricostruirsi, con un nuovo allenatore in panchina e tutti i dubbi che ovviamente ne conseguono. Intanto il Milan lavora per un grande colpo…