Inter-Chievo, 2-0: decidono Politano e Perisic, i nerazzurri tornano al 3°posto

| 13/05/2019 22:40

Inter-Chievo: il risultato, sintesi e tabellino del match

Inter Chievo il risultato| A San Siro si gioca il posticipo della 36a giornata di Serie A.  L’Inter cerca una vittoria per superare l’Atalanta e tornare al 3°posto; il Chievo è ormai retrocesso e con poche motivazioni. Un solo risultato per la squadra di Spalletti che rincorre la Champions League e non può sbagliare.

Un primo tempo a senso unico tra Inter e Chievo, con i padroni di casa che hanno tenuto in mano la partita, anche se hanno fatto fatica a creare occasioni. Dopo la prima di Perisic è arrivata quella di Politano, che al 39′ ha sbloccato il risultato. L’ex Sassuolo ha raccolto palla al limite dell’area e di sinistro, rasoterra e sul primo palo, ha battuto Semper per il 5°gol in questo campionato. Vantaggio meritato per l’Inter che ha sbattuto più volte contro il muro difensivo di Di Carlo, ma sul finire della frazione è riuscito a passare.

Nel secondo tempo c’è solo l’Inter: tante occasione e il 2-0 di Perisic

Il secondo tempo è giocato meglio dall’Inter che, con maggiore spazio e qualità tecnica, riesce a farsi più pericoloso, sfiorando il raddoppio con tanti giocatori. Vecino, Icardi e soprattutto Perisic vanno molto vicini al 2-0. Il croato non riesce a segnare su una respinta ravvicinata, poi colpisce il palo di sinistro con Semper battuto. La partita continua a essere di marca nerazzurra, con gli ospiti che non riescono a superare la metà campo, ma il risultato resta in bilico. Al 77′ però arriva l’espulsione, per doppio giallo, di Rigoni che spegne le speranze del Chievo. L’Inter infatti dieci minuti dopo chiude la partita con la rete di Perisic che questa volta non sbaglia, dopo il palo di Cedric. Prima del 2-0, da segnalare l’ingresso in campo di Lautaro Martinez (solo dieci minuti al posto di Icardi) e di Pellissier che ha fatto l’ultima passerella a San Siro. Dopo quattro minuti di recupero, l’Inter può esultare per la vittoria e ritorna al 3°posto in classifica.


Continua a leggere