Il commissario tecnico dell’Italia Roberto Mancini ha parlato in un’intervista a Il Resto del Carlino.

Italia, Mancini frena Kean: “Lavori sodo”

L’avventura della nuova Nazionale di Roberto Mancini è partita con due vittorie nelle qualificazione per l’Europeo 2020: il 6-0 inflitto al Liechtenstein ed il 2-0 con cui è stata battuta la Finlandia, pur nella consapevolezza che gli avversari non erano tra i più impegnativi, consentono di guardare al futuro con un certo ottimismo. Ma il commissario tecnico sa che c’è ancora molto da lavorare, a partire dal campione in divenire Moise Kean: “È un bravo ragazzo, ha qualità ed ha avuto la fortuna di capitare in un momento in cui la Nazionale ha bisogno di giovani come lui e Zaniolo. Lavori sodo e s’impegni”. 

Sul suo lavoro attuale, Mancini ha affermato come il momento sia difficile e venga richiesto di decidere molte cose ed in fretta, tenendo ben presente l’obbligo di dover ridare entusiasmo per il futuro, prendendo dei rischi. Servirà inventiva e materiale calcistico che Mancini spera di scegliere nel migliore dei modi: “Per noi italiani che siamo il popolo degli inventori e dell’ingegno è normale andare ad esplorare talenti. Ho la fortuna di non dover comprare nessuno, ma girare e scegliere”.