Juventus, Szczesny svela i segreti dei suoi compagni di squadra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:15

Wojciech Szczesny, portiere della Juventus lancia diverse frecciate contro alcuni ex compagni di squadra dell’Arsenal

Szczesny Juventus | Il portiere vuota il sacco raccontando alcuni segreti dei suoi ex compagni di squadra all’Arsenal, tutti ex giocatori ovviamente, quindi con l’attenuante della gioventù. Anche se c’è da scommettere faranno riflettere alcune sue dichiarazioni a  come quella su Alexander Hleb, Robin Van Persie e Samir Nasri: decisamente non si è trattenuto parlando di ciascuno di loro.

A cominciare dall’eterno talento inesploso della Bielorussia: Hleb avrebbe potuto ottenere di più nel calcio. Aveva ancora una grande carriera davanti, ma gli piaceva bere”. Proseguendo poi con Robin Van Persie, descritto come un arrogante presuntuoso: “Devo ammettere che è andato al Manchester United e l’anno successivo ha vinto un titolo. Tuttavia, dopo che è diventato un sostituto a Old Trafford, si è trasferito in Turchia e la sua grande carriera è finita. Avrebbe potuto prendere altre decisioni e ottenere molto di più nell’Arsenal”.

Infine, Nasri è l’ultimo a ricevere un “complimento dal portiere della Juve: “Ho sempre pensato che fosse una specie di gangster. Tutti conoscono qualcuno così a scuola. Qualcuno con amici forti e grandi, e questo gli fa pensare di essere fantastico”.

Ed ora? Come si comporteranno i suoi attuali compagni di spogliatoio? C’è da scommettere che staranno decisamente più attenti a cosa raccontano ad Szczesny.