Sassuolo, De Zerbi presenta la sfida con l’Udinese in conferenza stampa

De Zerbi Sassuolo Conferenza Stampa| Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, è intervenuto in occasione della conferenza stampa in vista della partita di domani contro l’Udinese. Queste alcune delle sue dichiarazioni.

Arrabbiato ma non troppo l’allenatore del Sassuolo, che si arrabbia per la sconfitta ma capisce che ci può stare un calo di tensione. Si assume le colpe, le condivide con i giocatori senza addossare tutto ai suoi uomini, protagonisti di una macchina che sta facendo innamorare tutti.

Il tecnico dei neroverdi ha fatto prima di tutto il punto sugli infortunati di domani. Assiema a Sernicola, Adjapong e Boga mancherà anche Kevin Prince Boateng, pronto a tornare addirittura nel 2019. Una perdita importante: “Non era al 100% da un mesetto e probabilmente il calo che abbiamo avuto nella pericolosità sotto porta, dipende anche da quello.”.

Poi sull’inchiesta riguardante i tempi col Foggia poi dice:Uscirà un comunicato attraverso il mio avvocato. Già una volta mi hanno messo in mezzo e ne sono uscito senza patteggiare, prima con una squalifica di tre mesi e poi con un proscioglimento totale. Anche questa volta ho la coscienza pulita, ma non mi basta, non mi piace finire in un tritacarne simile, chi mi conosce, e a Foggia mi conoscono, sanno che non sono manovrabile e non sono mai stato manovrato da nessuno. Vorrei dire altre cose, mi dà fastidio essere messo in mezzo a cose in cui non centro, spero di essere ascoltato presto dalla Procura dell Repubblica. Se qualcuno si è piegato ai voleri di gente esterna, quello non sono io”. Parole di speranza quelle dell’allenatore del club emiliano che spera al più presto di chiarire la situazione esponendo ovviamente le sue “prove”.