Gennaro Gattuso, tecnico del Milan, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara di Europa League contro il Dudelange

Gattuso Milan | L’Europa League, una competizione da cui i rossoneri non vogliono e, a detta del suo allenatore, non possono uscire: “L’Europa League è una competizione dalla quale un club importante come il Milan non può uscire fuori. In caso di non vittoria saremmo in mezzo ad una strada, troviamo i giusti stimoli anche se lo stadio sarà mezzo vuoto”. 

Per farlo servirà anche il miglior Higuain. Il Pipita è al rientro dopo il lungo stop in campionato, dovuto all’ormai famosa espulsione contro la Juventus. Stando al suo allenatore, è un goleador capace di segnare 8 volte su 10 azioni, ma necessita ancora di dare qualche giro alla rotella della frenesia: “Higuain non è presuntuoso, è forte e sa farsi ascoltare all’interno dello spogliatoio facendo gruppo. Deve migliorare sul fatto che se vede qualcosa di storto si arrabbia e la squadra ne risente”. 

Capitolo infortunati: Bonaventura stringe i denti in America, dove trascorrerà un mese dopo l’operazione prima di far ritorno in Italia per la riabilitazione. Ma il vero problema è la difesa. Musacchio e Romagnoli hanno bisogno, sempre secondo il tecnico, di almeno 3 settimane per tornare in campo. Possibile quindi, che tocchi al giovane Stefan Simic: “Qualcosa cambierò a livello di formazione perchè ci sono degli acciaccati, ma scenderemo in campo con due attaccanti e potrebbe esserci spazio anche per Simic, si sta allenando bene. Con lui in campo giocheremo a 4, senza di lui a 3 in difesa”.