Italia, Mancini: “Problema al mignolo per Perin. Immobile o Berardi dal 1′? Ecco come stanno le cose”

| 16/11/2018 21:30

Italia, Mancini: “Problema al mignolo per Perin. Immobile o Berardi dal 1′? Ecco come stanno le cose”

Italia conferenza stampa Mancini | Roberto Mancini, commissario tecnico della nazionale italiana, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara con il Portogallo. Ecco le sue dichiarazioni

Su chi giocherà tra Immobile e Berardi: “Ho ancora 24 ore di tempo per decidere, ma Immobile ha buone possibilità di giocare dall’inizio. Ciro ha una qualità importante, quella di saper fare gol”.

Sul centrocampo: “Jorginho e Verratti sono due grandi giocatori, molto forti tecnicamente, quindi l’intesa è facile da trovare”.

Sull’avventura: “Sono felicissimo di essere qui, all’inizio non è stato facile ma i ragazzi hanno mostrato molta buona volontà. Stiamo migliorando, ma ci servirà ancora tempo. Il fatto che domani ci saranno 70 mila persone è una buona base di ripartenza, insieme alle ultime prestazioni”.

Sulla Svezia: “La Nazionale non è mai morta, nella doppia sfida contro la Svezia l’Italia avrebbe meritato di passare, c’è stata molta sfortuna. Purtroppo è capitato anche ad altre nazionali, ma bisogna ripartire e lo stiamo facendo”.

Sui prossimi Europei: “La Nations League era il primo obiettivo e proveremo a vincere il girone, ma il vero traguardo è la qualificazione a Euro 2020, bisogna dare esperienza a un gruppo giovane, ma i ragazzi che stanno crescendo mi danno fiducia”.

Sui cambi: “Romagnoli ha avuto un problema, stasera arriverà Acerbi. Da domani, poi, saranno con noi Mancini e Kean. Dopo la partita andranno via i giocatori che hanno giocato di più e cioè Chiellini, Jorginho, Insigne e Florenzi”.

Su Perin: “Aveva un problema al mignolo, erano due settimane che si allenava e non poteva parare, così ho preferito lasciarlo a casa per farlo recuperare”.

Sulla mancanza di Ronaldo nel Portogallo: “Il Portogallo ha Bruma e Rafa Silva che sono straordinari, sono campioni d’Europa. Rimangono una grande squadra anche senza Ronaldo, una delle migliori per gioco, credo che sarà bellissima anche senza Cristiano ma ci sarebbe piaciuto fosse stato in campo”.


Continua a leggere