Juventus, Bonucci messo sotto accusa: è lui il peggiore in difesaJuventus Bonucci

Juventus Bonucci sotto accusa problema cross/ Interessantissima l’analisi tattica proposta dai colleghi di Calciomercato.com nei confronti della Juventus, in particolare per la fase difensiva non proprio impeccabile. Lo stesso Massimiliano Allegri nel solito Tweet post partita ha detto: “Tre punti importanti, ma dobbiamo fare ancora più fatica tutti insieme in difesa perché da qui a gennaio ci aspettano due mesi di grandi partite. La sensazione che diamo è di essere meno solidi rispetto al passato e gli otto gol presi lo testimoniano”.

Questi 8 gol fanno della Juventus la seconda difesa meno battuta del nostro campionato, non male ma poco per quanto siamo abituati a vedere quando si parla di difesa bianconera. In Champions, finora, in tre partite ne ha subiti zero, pur avendo già affrontato squadre come il Valencia e lo stesso Manchester United.

Di conseguenza entriamo nel merito con l’analisi fatta da Calciomercato.com che parla di un problema cross, dove spesso e volentieri il colpevole è Leonardo Bonucci, ritornato in estate dal Milan in uno scambio secco con il giovane Caldara. 5 reti prese dalla Juventus nelle 8 stagionali infatti arrivano proprio da traversoni. Nelle ultime due stagioni non era mai successo.


“Sullo 0-1 per i bianconeri, Giaccherini riceve sulla sinistra un retropassaggio ordinario e viene accorciato da Cuadrado. Controlla, alza la testa e la mette a giro prevedibilmente, specie per chi Giaccherini lo conosce da una vita. In area c’è una situazione altrettanto ordinaria, un tre contro tre da gestire. Solo che Bonucci decide di guardare unicamente la palla, e si piega. Stepinski gli prende un metro, stacca e segna.  Alla terza di campionato la Juve si presenta al Tardini. Passata in vantaggio con Mandzukic dopo pochi minuti, la Signora è raggiunta al 33’ grazie a un gol di Gervinho, su spizzata aerea di Inglese. Di nuovo un cross, ancora da quella parte”. 

Questi sono solo due degli esempi proposti, ma anche negli altri il colpevole è quasi sempre l’ex centrale difensivo di Inter e Milan. Non proprio il ritorno che aveva sognato insomma